Il fondatore di Wow Air: “Ti pagheremo per viaggiare con noi”

0
9157
Il fondatore di Wow Air Skúli Mogensen

Secondo Skuli Mogensen, Ceo della compagnia islandese, in futuro i guadagni arriveranno più dai servizi extra che dalla vendita dei biglietti aerei.

Lo scorso novembre Michael O’Leary, Ceo di Ryanair, aveva lanciato la sua sfida: voli gratis entro 10 anni. Oggi il fondatore di Wow Air, compagnia low cost islandese, fa un ulteriore passo avanti. «In futuro ti pagheremo per viaggiare» ha detto Skuli Mogensen in un’intervista a Business Insider UK. «Voglio creare una grande impresa e voglio divertirmi nel farlo».

Skuli ha puntato tutto sull’ultra low cost per i voli intercontinentali. Un esempio? Biglietti in promozione per gli Stati Uniti a meno di 100 euro. Per la compagnia i guadagni arrivano dalla vendita dei servizi extra: scelta dei posti, imbarco prioritario, bagagli in stiva e pasti in volo. In più, Wow Air guadagna dalle partnership con hotel, agenzie di noleggio auto e operatori del settore turistico.

Secondo Mogensen, si arriverà al punto in cui il fatto che il passeggero sia su un volo sarà più importante del fatto che abbia acquistato il biglietto. Ecco perché Wow Air potrebbe arrivare a pagare i passeggeri “più fedeli”. L’azienda vorrebbe premiare anche i clienti che condividono foto e racconti del loro viaggio aereo sui social, promuovendo il brand online.

La storia di Mr Wow

Skúli Mogensen, 48 anni, è un imprenditore seriale. Ha creato la sua prima impresa quando ancora studiava filosofia all’università.  Con lui, la OZ Communications, compagnia di software mobile, è arrivata a vendere oltre 100 milioni di copie di un software di messaggistica prima di essere acquistata da Nokia nel 2008. Mogensen ha poi replicato il successo con Islandssimi, operatore telefonico diventato Vodafone Islanda, e CAOZ, il più grande studio di animazione islandese. Alla fine del 2011 ha fondato la Wow Air, che oggi conta 1100 dipendenti, 33 destinazioni e 1,6 milioni di passeggeri all’anno (2016). Da anni inoltre investe in energia rinnovabile, sponsorizza mostre d’arte e organizza corse in bicicletta per beneficenza. È stato premiato come imprenditore dell’anno in Islanda nel 2011 e nel 2016.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.