Il giro d’Italia al femminile: l’impresa di Paola

0
1159
paola gianotti giro

L’11 maggio partirà da Bologna il Giro d’Italia e, per il secondo anno, ad anticipare di un giorno i ciclisti sulle strade della penisola ci sarà Paola Gianotti, 38 anni, atleta di Ivrea, tre volte nel Guinness dei primati per le sue avventure a due ruote. Percorrerà 3700 km come testimonial della campagna sulla sicurezza stradale “Io rispetto il ciclista”. L’obiettivo del Giro di Paola, come delle altre sfide della sportiva piemontese, è incoraggiare gli altri a superare i propri limiti. “Tutto è possibile, basta crederci” è il suo messaggio.

Prima del 2012 Paola lavorava in una società di consulenza finanziaria. Ha mollato tutto per seguire la sua passione per lo sport. Non si è mai fermata davanti agli ostacoli, infortuni, fatica o piogge tropicali. Si è rimessa in sella anche dopo la rottura di una vertebra. Nel 2014 ha vinto il Guinness World Record per il giro del mondo più veloce su pedali: 29.400 km e 25 Paesi in 144 giorni. «Ho cercato il mezzo migliore per vedere posti, muovermi con una certa velocità e in modo ecosostenibile» ci aveva raccontato poco prima di partire. «La mia vita è completamente cambiata. Metà del mio tempo va in preparazione fisica. Mi dà una grande carica». Poi, nel 2015, è stata l’unica donna a partecipare alla Redbull Transiberian Extreme. L’ultimo record del mondo: due anni fa, in Giappone, percorso da nord a sud in soli 9 giorni.

Con le sue imprese, Paola raccoglie anche fondi per portare biciclette in Uganda e migliorare la vita delle donne africane. Ad ogni corsa è affiancata dal suo team (fisioterapista, psicologo, addetto alla logisitica) e supportata da sponsor.

L’appuntamento per la prima tappa del Giro di Paola è il 10 maggio a Bologna.

Info: http://keepbrave.com/

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.