IL GRAFENE VA IN BORSA: GIULIO CESAREO CE L’HA FATTA

0
4644
Millionaire Aprile 2015

Le officine del Grafene conquistano i mercati finanziari! Grande risultato per l’azienda italiana che dà ai giovani la possibilità di sognare… e lavorare

Giulio Cesareo ci aveva rivelato l’”obiettivo Borsa”, nell’intervista a Millionaire, nell’aprile 2015: voleva portare l’azienda che ha fondato e dirige nel mercato azionario, a Londra. Pochi giorni fa, Directa Plus ce l’ha fatta. E il suo esordio è stato un successo: il suo primo giorno sull’Aim ha visto chiudere le sue azioni in rialzo del 36,1%. Dal prezzo di collocamento, 75 pence, ha subito superato una sterlina.

Millionaire Aprile 2015

Non solo numeri

Giulio ha espresso soddisfazione, ma non si ferma. È un imprenditore con una visione di lungo periodo per il suo business, che coinvolge finanziatori e un team di giovani ricercatori, impegnati ogni giorno a Lomazzo, Como, nello sviluppo del Grafene e nelle sue applicazioni tecnologiche. Per esempio, nelle nuove batterie, nello stoccaggio dell’idrogeno e in nuovi materiali d’uso quodiano, come innovativi pneumatici per la bici.

Valere di più per realizzare di più

Directa Plus ha raccolto circa 12,8 milioni di sterline (circa 16,8 milioni di euro), vendendo 17.033.334 azioni a poco meno di un euro. Il valore di mercato azionario di Directa Plus al prezzo di collocamento era di circa 33,2 milioni di sterline (43,5 milioni di euro).

Oggi Le officine del Grafene sono il maggiore stabilimento di produzione di Grafene in Europa. In bocca alla Borsa, Giulio. Anche per tutti i brevetti che diventeranno prodotti utili a tutti, grazie alle nuove linfe finanziarie!

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here