In California si ‘colorano’ i marciapiedi per abbassare le temperature

Di
Redazione Millionaire.it
3 Maggio 2024

Un quartiere di Los Angeles ha testato l’impatto di un innovativo rivestimento per marciapiedi e la ricerca mostra che questa soluzione ha il potenziale per integrare gli sforzi di mitigazione del clima.

Gli esperti del clima prevedono che l’estate del 2024 sarà più calda del solito. L’aumento delle temperature degli ultimi anni non sembra attenuarsi e sta spingendo i governi a tutti i livelli a trovare modi per mantenere fresche le loro comunità.

Il Servizio Meteorologico Nazionale Americano, ad esempio, ha appena pubblicato un nuovo indice di rischio da calore che può avvertire i cittadini circa il calore estremo previsto fino a una settimana in anticipo. Il sito mira ad aiutare i residenti a prepararsi alle condizioni calde, che possono avere gravi impatti sulla salute come indurre un colpo di calore fatale o aggravare l’asma. A livello statale e locale, i governi stanno esplorando una serie di soluzioni come la coltivazione di coperture arboree e l’apertura di centri di raffreddamento per proteggere i residenti dal caldo estremo. Ma alcune comunità stanno affrontando il problema dal basso – letteralmente.

Pacoima, in California appena a nord di Los Angeles, è considerato uno dei quartieri più caldi della città. La comunità ha una copertura arborea bassissima e un’abbondanza di pavimentazione, contribuendo a una elevata incidenza di isole di calore urbane, che peggiorano la qualità dell’aria e aumentano i rischi per la salute. Inoltre, gli effetti sulla popolazione, in gran parte composta da persone a basso reddito e di colore, rafforzano le disuguaglianze e le disparità nella resilienza climatica.

Per cercare di ridurre l’impatto del caldo estremo, nell’estate del 2022 Pacoima ha collaborato con l’organizzazione non profit per la difesa del clima Climate Resolve e il produttore di impermeabilizzanti e coperture per tetti GAF per analizzare l’impatto del suo prodotto di pavimentazione fresca. GAF ha aiutato ad installare il suo rivestimento su circa 70.000 metri quadrati di strade, parchi giochi e parcheggi del quartiere.

La maggior parte dei  trattamenti per pavimentazione pubblica a base di asfalto aggiunge molta pigmentazione bianca per renderli riflettenti al sole. E sebbene questo approccio  possa contribuire a ridurre il calore della pavimentazione in asfalto, può anche avere conseguenze non intenzionali come far sentire più caldo ai passanti quando sono sopra il rivestimento o creare un riverbero che può ostacolare la capacità dei conducenti di concentrarsi sulla strada.

Ecco perché GAF voleva testare il suo sigillante a base di acrilico, o rivestimento protettivo, a Pacoima. Il rivestimento riflette la luce infrarossa vicina che non viene rilevata dall’occhio umano ed è comparabile in durata agli sigillanti stradali standard, ma più sottile rispetto alla maggior parte dei rivestimenti.

Gli scienziati hanno raccolto dati sul rivestimento a base di acrilico per un anno utilizzando un carrello da golf elettrico, un drone, satelliti e stazioni meteorologiche locali per registrare immagini termiche e dati di temperatura. E uno studio pubblicato il mese scorso mostra che funziona. I dati hanno rilevato che la pavimentazione fresca ha contribuito a riduzioni della temperatura superficiale fino a 10 gradi e una diminuzione delle temperature dell’aria ambientale di circa 3,5 gradi durante eventi di caldo estremo come l’ondata di calore che ha colpito il quartiere a settembre 2022.

Lo studio sui dati del censimento ha inoltre scoperto che Pacoima ha registrato una riduzione del 20% al 50% dell’effetto isola di calore urbano durante i picchi di temperatura. Inoltre, i dati hanno suggerito che la pavimentazione fresca non ha avuto un impatto significativo sulla temperatura durante i mesi invernali, il che significa che i proprietari di case e gli operatori edilizi non devono aumentare il riscaldamento per compensare gli effetti del rivestimento, ha detto Jonathan Parfrey, direttore esecutivo di Climate Resolve.

L’adozione della tecnologia può essere un modo efficace e conveniente in termini di tempo per mitigare gli impatti del clima estremo mentre le comunità rafforzano la loro resilienza climatica poiché ha un costo comparabile alle soluzioni esistenti di manutenzione della pavimentazione. Inoltre, l’applicazione di un rivestimento riflettente su strade e superfici pubbliche può aiutare gli amministratori locali a raffreddare un intero quartiere in un colpo solo.

La reazione della comunità alla pavimentazione fresca è stata estremamente positiva. I residenti hanno riferito di poter passare più tempo all’aperto, e i giocatori di pallacanestro del quartiere hanno detto che il campo con la pavimentazione fresca non ha rovinato le loro scarpe o pallacanestro così velocemente come la superficie tradizionale. Anche i venditori ambulanti hanno riferito di preferire lavorare in aree con pavimentazione fresca perché i dipendenti possono rimanere fuori e vendere i loro prodotti per più tempo.

Queste esperienze costruiscono il supporto dei residenti e degli interessati per gli sforzi di mitigazione del clima perché “le soluzioni climatiche sono soluzioni umane” ha detto Parfrey.

Tuttavia, la pavimentazione fresca non è una soluzione miracolosa, ha detto. Le municipalità devono comunque investire in altre soluzioni climatiche per un approccio completo agli effetti sempre peggiori dei cambiamenti climatici.

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Federico Rivi

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2024 millionaire.it.