In Inghilterra trasformano l’aria in petrolio

2
2056

Chiedetevi cosa potrebbe succedere al mondo se fosse possibile estrarre petrolio dall’aria.

Troppo bello per essere vero! Non trovate?

E se vi dicessi che una piccola società inglese è riuscita a produrre 5 litri di petrolio mescolando anidride carbonica e vapore?

L’azienda in questione si chiama Air Fuel Synthesis e si trova a Stockton-on-Tees, una piccola località dell’Inghilterra nord-occidentale.

A capo dell’azienda Peter Harrison che, in una recente intervista sul quotidiano “The Indipendent” ha dichiarato: ”

“Abbiamo estratto anidride carbonica dall’aria, idrogeno dall’acqua e mescolato questi elementi per creare carburante.”

La scoperta di Harrison e del suo staff è stata rivelata durante una conferenza all’Istituto di Energia Meccanica di Londra.

Tim Fox il presidente dell’organizzazione ha così salutato la notizia: “Sembra troppo bello per essere vero, ma in realtà lo è. Lo stanno facendo sul serio, l’ho visto personalmente con i miei occhi”.

La  vera rivoluzione come spiega Harrison è che il carburante creato nella loro raffineria non solo è più chiaro e più pulito rispetto al petrolio tradizionale, ma può essere utilizzato nei veicoli attualmente in circolazione senza apportare alcuna modifica dispendiosa.

“Il nostro scopo è realizzare carburante su vasta scala nei prossimi 15 anni. La sfida è di rendere l’Inghilterra un posto migliore dove vivere. Puoi cambiare l’economia di un’intera nazione se sei in grado di produrre carburante senza importarlo dall’estero” – ha sottolineato Harrison nell’intervista.

Attualmente Harrison e il suo staff si servono di fonti energetiche tradizionali per realizzare il prezioso carburante, ma promettono che, in qualche anno, si doteranno di un sistema integrato di energie alternative per i processi di produzione.

 Il piano iniziale dell’azienda è di produrre carburante da mescolare a quello attualmente in circolazione per aspettare che i costi legati alla produzione scendano rapidamente.

Oggi, infatti, il costo sul mercato sarebbe proibitivo: 400 sterline per produrre una tonnellata di carburante.

Tuttavia, il prezzo dei prodotti delle nuove tecnologie è sempre destinato a scendere nel tempo.

Come dichiara il professore Klaus Lackner della Columbia University:

“Comprai il mio primo cd nel 1980 a 20 dollari. Oggi ne puoi fare uno per meno di 10 centesimi. Il costo della lampadina, tanto per fare un esempio, è sceso di circa 7.000 volte durante il secolo scorso”.

 Giancarlo Donadio

 

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.