Innovazione e biotech: le proposte delle imprese per un futuro migliore

5879
biotech ricerca innovazione

Il settore delle biotecnologie conta oggi in Italia più di 700 imprese, 13mila addetti e oltre 11 miliardi di fatturato (BioInItaly Report 2021). Le micro e piccole imprese superano l’80% del totale, le startup innovative aumentano. E cresce anche la ricerca biotecnologica, che però ha bisogno di visione, investimenti, riforme e una politica industriale di largo respiro. Solo così il biotech, cruciale nell’emergenza, può davvero guidare il cambiamento ed essere un motore per la crescita del Pil e dell’occupazione. Proposte concrete arrivano da Federchimica Assobiotec, l’associazione che rappresenta 130 imprese e parchi tecnologici e scientifici che operano in Italia.

Le racconterà il 12 luglio in diretta web, dalle ore 17, durante l’evento “Dal laboratorio al paziente: l’innovazione che serve alla salute”. Partendo dalle lezioni della pandemia, analizzerà il ruolo dell’innovazione e del biotech in Italia. E presenterà le proposte per costruire un futuro migliore, grazie al Next Generation EU, al PNRR e con la prossima legge di Stabilità.

Qui la diretta:

Insieme a Riccardo Palmisano, presidente di Federchimica Assobiotec, interverranno Nino Cartabellotta (presidente Fondazione Gimbe), Mario Calderini (Politecnico di Milano), Marcello Cattani (presidente e ad Sanofi Italia), Giacomo Gorini (immunologo), Fabrizio Greco (AD AbbVie Italia) e molti altri. Condurrà il giornalista Giampaolo Colletti.

 

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.