Internet compie 50 anni

0
1377
computer internet

Scambi di e-mail, post sui social, acquisti online: ormai sono la norma, ma nessuna di queste attività sarebbe stata possibile senza una grande invenzione che ha cambiato il mondo. E che oggi compie 50 anni. Era il 29 ottobre del 1969 quando, per la prima volta, un pacchetto di dati veniva trasmesso tra due computer. Solo due lettere, L e O della parola Login, inviate dall’università di Los Angeles al Research Institute di Stanford, a una velocità di 50 kbps. La connessione saltò prima che gli informatici potessero completare la parola.

La rete non si chiamava ancora Internet, ma Arpanet. L’Arpa (Advanced Research Projects Agency), un’agenzia del dipartimento della Difesa statunitense, ideò il progetto con l’obiettivo di collegare i computer per condividere informazioni e creare una grande “biblioteca” condivisa.

Negli anni Settanta Arpanet allargò i suoi nodi nel continente e oltreoceano. Nel 1971 Ray Tomlinson crea il servizio di posta elettronica. L’Italia si connette per la prima volta alla Rete globale il 30 aprile 1986. Il collegamento avviene dal Centro nazionale universitario di calcolo elettronico di Pisa. Si stabilisce un contatto permanente con la stazione di Roaring Creek, in Pennsylvania. La velocità è di 48 kbit al secondo. Ma sarebbero passati ancora anni prima della nascita del World Wide Web, ideato da Tim Berners-Lee.

Lo scienziato inglese presentò per la prima volta il progetto al suo supervisore del Cern di Ginevra nel 1989. Ben due anni dopo, il 6 agosto 1991, l’inventore pubblicò il primo sito web, pensando alla Rete come uno strumento democratico, utile a tutti, per gestire e condividere informazioni.

Oggi, secondo l’Unione internazionale delle telecomunicazioni (Itu), 3,9 miliardi di persone hanno accesso a Internet. Quasi metà della popolazione non è ancora connesso (48,8%), ma i numeri sono comunque impressionanti. Ogni 60 secondi, infatti, gli utenti del web effettuano 3,8 milioni di ricerche su Google, spendono quasi un milione di dollari sui siti di e-commerce, guardano 4,5 milioni di video su Youtube e oltre un milione di persone accedono a Facebook ogni minuto.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.