Jacopo Mele: «Così ho trasformato la vocazione in successo (e ora aiuto gli altri)»

3873
jacopo mele vocazione successo
L'apertura dell'articolo pubblicato su Millionaire di marzo

Ha solo 28 anni e coltiva vocazioni. Ha lanciato Aurora, un programma che accelera le persone: «È la mia priorità». Su Millionaire, in edicola, ritratto di Jacopo Mele.

Jacopo Mele, 28 anni, ha trovato la sua vocazione: coltivare vocazioni. Ha creato un programma di sfide che coinvolge centinaia di ragazzi, gli Aurora Fellows. Offre loro il denaro e l’opportunità di vivere esperienze davvero formative. E diventare persone intraprendenti e futuri startupper.

Mele aveva sogni curiosi, da ragazzino: dal diventare musicista all’allevare anguille in casa. Ma la passione per la programmazione, e poi il videomaking hanno fatto di lui un esperto in marketing e comunicazione in rete.

A 21 anni è stato incluso nel “Governo dei nativi digitali 2020”, un ipotetico governo dove under 21 con il talento per l’innovazione detenevano i ministeri.

«Sono stato fortunato, ho avuto l’aiuto della famiglia, la spinta dei media, buone occasioni dove ho messo in luce le mie capacità. Nell’affiancare imprenditori e manager nelle decisioni, con la mia consulenza. Ma anche nello stimolare i talenti dei giovani. Lo faccio con entusiasmo. Perché bisogna restituire quello che abbiamo ricevuto dalla vita. E fare la nostra parte per le nuove generazioni».

Corri in edicola per leggere la storia di Jacopo Mele e scoprire quali sono le altre scuole che sviluppano il talento imprenditoriale.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteL’editoriale di marzo. Andrea Giannangelo e la storia di iubenda
Prossimo articoloGuida per fare impresa. Viaggio tra le opportunità per mettersi in proprio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.