JuliusDesign: storia di una passione che diventa lavoro

2
1263

Arriva un momento nel quale decidi chi vuoi diventare e quella inizierà ad essere la tua sfida più grande.

Cosa spinge una persona a lasciare il lavoro e mettersi in proprio, come libero professionista o imprenditore? E cosa ancora lo porta a condividere (gratuitamente) con gli altri tutta la propria esperienza e le proprie competenze?

Di questo e altro abbiamo chiacchierato con Giuliano Ambrosio, esperto della nostra categoria ask, in web design e promozione online.

Nella descrizione del suo profilo ask Millionaire leggiamo: «Dopo due anni come web designer presso una web agency, ha deciso di fare il grande passo e diventare Freelance , trasformando così la sua passione per il web e la comunicazione in un lavoro».

Raccontaci di più: com’è nata questa passione? Cosa ti ha spinto a metterti in proprio? Quali le difficoltà che hai incontrato?

[blockquote align=”center” variation=”teal”]Arriva un momento nel quale decidi chi vuoi diventare e quella inizierà ad essere la tua sfida più grande. Nel 2009 ho deciso di intraprendere questa strada mosso dalla passione e da nuovi orizzonti professionali e personali che volevo raggiungere.

Sono state molte le difficoltà, dalla gestione di una partita IVA, alla ricerca di Clienti interessati al mio talento, ma grazie al networking, alla creazione di un blog e all’uso dei social media sono riuscito a costruire una presenza online professionale. Tutto questo lavoro mi ha permesso di raggiungere brand e agenzie mostrando loro il mio talento tramite guide, tutorial, esperienze che condividevo sul mio blog www.juliusdesign.net e sui miei canali social.

Questo mi ha dato la possibilità di attirare clienti senza dover essere io ad andarli a cercare: una grande fortuna.[/blockquote]

Te la senti di dare qualche consiglio ai nostri lettori? Come si trasforma una passione in un lavoro?

[blockquote align=”center” variation=”teal”]Dal momento che ho avuto alcune difficoltà nel diventare freelance, ho deciso di aprire un progetto che si chiama VitaDaFreelance, nel quale condivido guide e riflessioni in modo più intimo e personale.

Quello che posso consigliare è di credere nelle proprie capacità, di sbagliare cercando di migliorarsi sempre di più, tenersi aggiornati sulle ultime novità nel proprio campo e mostrarle tramite un blog/portfolio e usando i social media in modo professionale.[/blockquote]

Passiamo agli aspetti più tecnici del tuo lavoro. Sei un Web Designer Freelance & Creative Strategist: cosa vuol dire in concreto?

[blockquote align=”center” variation=”teal”]Il mio lavoro si basa su un Know how finalizzato a vestire graficamente al meglio un progetto sul web, in modo tale che la soluzione finale sia quella più ottimale per l’utente.

Inoltre, mi occupo di pianificare al meglio le attività sul web, scegliendo il modo migliore e più creativo per promuovere il cliente sia sul terreno dei Social Media che su quello del marketing offline.[/blockquote]

Quanto conta il web nelle campagne marketing di una pmi in Italia?

[blockquote align=”center” variation=”teal”]Molto: il web ha dato la possibilità di essere costantemente connessi con i propri amici e di seguire le proprie passioni nei campi più svariati, dalla musica al cinema, dall’arte ai grandi brand di produzione.

Questo grande potenziale permette di avere un rapporto diretto con i propri fan: le aziende devono capire che può essere un ottimo vantaggio per ascoltare i propri clienti, monitorarne gli interessi e promuovere i propri servizi e prodotti.[/blockquote]

Sul tuo blog www.juliusdesign.net condividi gratuitamente con chiunque lo desideri alcuni “segreti” della tua attività. Non hai paura che ti “rubino” il mestiere? Quanto conta la gratuità sul web? 

[blockquote align=”center” variation=”teal”]Condividere gratuitamente alcune nozioni permette, in primis, di confrontarsi con altri esperti del settore e poi di presentarsi come “expert” in determinate nicchie di settore.

Mi è capitato molte volte di essere ingaggiato da agenzie o brand, grazie ai miei contenuti: gli stessi dipendenti o responsabili dei committenti, percepivano nel mio blog il mio valore e la mia professionalità.

Inoltre, molti “competitor” (se vogliamo chiamarli così) hanno più vantaggi nel collaborare con me che non avere contatti ed esperienze sufficienti per seguire i propri clienti. Capita spesso di collaborare insieme e condividere le proprie conoscenze per raggiungere lo stesso obiettivo.

La gratuità sul web è una metodologia che permette di raggiungere molte persone in maniera immediata, trasmettendo la propria professionalità.

Dopo aver dimostrato il proprio talento, ci sarà tutto il tempo per creare dei servizi o info-prodotti a pagamento premium per i propri lettori o clienti.[/blockquote]

 

Gennaro Sannino

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

  1. Una passione che diventa lavoro | Millionaire web…

    Cosa spinge una persona a lasciare il lavoro e mettersi in proprio, come libero professionista o imprenditore? E cosa ancora lo porta a condividere (gratuitamente) con gli altri tutta la propria esperienza e le proprie competenze?…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here