La regina Elisabetta produce e vende gin. L’idea per risollevare i conti del Royal Collection Trust

0
3941
regina elisabetta
Foto NASA/Bill Ingalls da Wikimedia Commons

Gli effetti della crisi generata da pandemia e lockdown si fanno sentire anche sulla casa reale inglese. E perfino la Corona deve ingegnarsi per arginare le perdite e risollevare i conti. L’idea? Produrre e vendere il distillato preferito dalla regina Elisabetta. Così arriva sul mercato il gin di Buckingham Palace.

È prodotto con erbe e ingredienti raccolti dal giardino di “Sua Maestà”. Verbena, biancospino, foglie di alloro e gelso per un “perfetto dissetante estivo”, come si legge sull’e-commerce della famiglia reale, dove si possono acquistare anche porcellane, gioielli, souvenir.

Al momento la bottiglia di gin è in pre-vendita online, a 40 sterline, con consegne solo nel Regno Unito. Presto sarà disponibile anche nei negozi del Royal Collection Trust, i punti vendita delle residenze reali che riapriranno al pubblico dal 23 luglio. Proprio la chiusura dei palazzi (di solito meta di migliaia di turisti) nei mesi di lockdown, con il conseguente calo delle vendite di merchandising, ha gravato sulle casse del Trust. Il RCT è l’ente benefico che si occupa della conservazione della vasta collezione reale e della sua promozione al pubblico.

Come riporta il Telegraph, l’organizzazione ha ammesso di essere di fronte alla “più grande sfida” della sua storia. Starebbe valutando licenziamenti tra i suoi 650 dipendenti, ha già sottoscritto un prestito da 22 milioni di sterline e prevede perdite per 30 milioni nei prossimi mesi. Tutti i profitti derivanti dalla vendite del gin, che è già super richiesto dagli inglesi, andranno al Trust. regina

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.