Alla Lamborghini i dipendenti potranno scegliere: “Più soldi o più tempo libero”

0
6126
© Lamborghini

L’ipotesi di accordo sul rinnovo del contratto integrativo prevede anche l’aumento del premio di produzione, nuove assunzioni e un corso di formazione sulla Costituzione.

Un premio di produzione che passa da 2700 a 3000 euro, 150 nuove assunzioni e la possibilità di scegliere tra più soldi in busta paga o più tempo libero. Ecco alcune novità su cui sono chiamati a esprimersi i lavoratori, operai e impiegati, della Lamborghini di Sant’Agata Bolognese. I sindacati parlano di un accordo «molto avanzato» sul rinnovo del contratto integrativo per il 2018, che adesso è sottoposto al referendum tra i dipendenti.

Lavoro e tempo libero

L’accordo permette a operai e impiegati Lamborghini di conciliare meglio tempo libero e orari di lavoro. A disposizione dei lavoratori ci sono fino a 5 giorni di permessi speciali aggiuntivi (40 ore), con la possibilità di scegliere se restare a casa o lavorare prendendo di più in busta paga, secondo il modello introdotto dal contratto dei metalmeccanici della IG Metall. Sono previsti anche un aumento della banca ore e i primi progetti pilota sullo “smart work”.

Nuove assunzioni entro il 2019

Sull’occupazione l’ipotesi di accordo prevede 150 assunzioni a tempo indeterminato tra luglio 2018 e aprile 2019, che si vanno ad aggiungere alle 500 già effettuate dal 2015 ad oggi per il supersuv Urus e alle 200, da completare entro il 2020, per l’impianto di verniciatura.

Bonus da 3000 euro

Il premio di produzione assegnato dall’azienda ai dipendenti crescerà di 300 euro, rispetto al 2017. Si prevede anche che una quota (10%) della media dei premi erogati nei prossimi anni confluisca in un nuovo bonus annuale, «sulla base di un principio di ridistribuzione dei positivi risultati attesi in termini di produttività e redditività» scrive Fiom-Cgil in una nota.

Il corso sulla Costituzione

Inoltre Lamborghini si impegna ad avviare un piano straordinario di formazione, retribuita e in orario di lavoro, per tutti i dipendenti sulla Costituzione italiana.

«Un impegno di grande rilevanza, anche per la discussione politica e sociale in corso» commentano i sindacati.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.