Lamborghini e Apple: il lancio della nuova Huracán è in realtà aumentata

0
1412
huracan realta aumentata apple

In tempi di Coronavirus, la tecnologia può giocare un ruolo fondamentale anche nella presentazione di nuovi prodotti, a distanza e online. Così Automobili Lamborghini ha organizzato con Apple il lancio virtuale della nuova Huracán. Accedendo al sito della casa automobilistica da iPhone o iPad, gli utenti hanno assistito all’evento del 7 maggio con la realtà virtuale. E ora possono utilizzare il nuovo strumento online in qualsiasi momento.

L’opzione “Guarda in AR” permette di vedere la vettura nel proprio vialetto di casa, in giardino, in salotto, anche nelle dimensioni reali. Si possono guardare i dettagli degli interni, si può ruotare l’immagine o scattare una foto. E la nuova funzionalità sarà estesa a tutta la gamma.

«In un momento di sfide per il business, abbiamo deciso ancora una volta di innovare nell’esplorazione di nuovi modi di comunicazione» ha detto il Ceo Stefano Domenicali, sottolineando che è in corso «un processo di accelerazione delle nuove tecnologie, in seguito all’emergenza». Con la realtà aumentata «Lamborghini entrerà nelle case di tutti», anche di chi non potrà acquistare il nuovo modello. «Vogliamo continuare ad alimentare i sogni dei nostri appassionati e clienti» spiega Domenicali.

Le attività produttive sono riprese dal 4 maggio a Sant’Agata Bolognese. Nel periodo di sospensione, l’azienda aveva riconvertito alcuni reparti per la produzione di mascherine e visiere mediche. Tutti i dispositivi sono stati donati al Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna, che da anni collabora con Lamborghini per progetti di ricerca, consulenze e programmi di tutela della salute dei lavoratori. Per l’emergenza, l’azienda ha anche supportato la SIARE Engineering nella realizzazione di simulatori polmonari.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.