fbpx

Matera al centro del turismo

Dal 20 al 21 novembre Matera ospiterà la Borsa internazionale del Turismo delle Radici

 

Da sempre l’Italia e il suo fascino ispirano e attirano turisti da tutto il mondo, in cerca di quella bellezza naturale mista culturale, introvabile in qualsiasi altro Paese del globo. L’Italia è certo un paese difficile da vivere, ma dall’esterno è e rimarrà sempre “il Belpaese” per i suoi paesaggi, l’arte, i borghi, l’arte culinaria e lo stile di vita. Ogni dettaglio dell’Italia è in grado di far innamorare chiunque la visiti, soprattutto chi un po’ di Italia ce l’ha nel dna.

 

Cos’è il Turismo delle Radici?

 

Il Turismo delle Radici è un fenomeno che si è sviluppato a seguito delle forti emigrazioni delle famiglie italiane avvenute negli anni ‘50, che nelle generazioni hanno dato vita a individui sparsi a giro per il mondo, alla ricerca di un’esperienza di viaggio con un alto contenuto emotivo spinti dal desiderio di conoscere i luoghi di origine, di riappropriarsi delle tradizioni e della storia familiare e personale.

Ammontano a 80 milioni a oggi le donne e gli uomini di origine italiana che spesso hanno solo sentito parlare della loro terra di origine e che vorrebbero vivere anche solo per qualche giorno in quei borghi da cui i loro antenati partirono verso nuove destinazioni nel mondo.

«È un turismo su cui puntiamo – dice Roberta Garibaldi, Ad dell’Enit – e vi punteremo anche di più in vista dell’Anno delle radici che sarà nel 2024. Già 6 milioni di italiani tornano in Italia ogni anno per questo motivo, per un totale di 60 milioni di pernottamenti e per una spesa di oltre 4,2 miliardi. È importante perché si muove su tutto l’anno e riguarda anche molto i giovani che vogliono riscoprire le loro origini».

Questa tipologia di turismo considera una nicchia di mercato composta da viaggiatori discendenti da italiani che da più generazioni sono andati a vivere in un altro Paese e che tornano nel loro paese di origine spinti dalla curiosità si scoprire tutti quei luoghi più remoti sentiti durante i racconti di famiglia.

Un turismo “che fa bene all’economia” arricchito da una componente emotiva, fondamentale per fare breccia nel cuore del turista spingendolo a tornare più volte nel nostro paese. E una splendida opportunità per gli operatori che possono fare leva su questa componente per la costruzione di viaggi esperienziali in grado di rievocare alla mente ricordi e immagini per la ricostruzione dei racconti di cui hanno sempre sentito parlare.

 

Roots-in, la Borsa internazionale del Turismo delle Origini

 

Si terrà il 20 e 21 novembre il Roots-in di quest’anno, che da Matera lancia la primissima Borsa internazionale del Turismo delle Origini, con l’obiettivo di promuovere il turismo delle origini o delle radici.

La prima edizione del Roots-in ha l’ambizione di inaugurare la via da seguire e approfondire nelle successive edizioni per sviluppare tutte le tematiche relative a questa tipologia di turismo, con contributi sempre più aggiornati e di ispirazione, per tutti gli attori del settore turistico. L’obiettivo è quello di promuovere e facilitare tra gli operatori turistici italiani e internazionali, la cultura del Turismo delle Origini, allo scopo di stimolare i viaggi di ritorno alle radici con la creazione di proposte specifiche per questa tipologia di viaggiatori.

«Siamo orgogliosi di ospitare per la prima volta questa borsa a Matera – spiega Antonio Nicoletti, direttore generale di Apt Basilicata – ma vogliamo che partecipi tutta l’Italia. Spesso il ritorno è collegato alla nostalgia, ma noi stiamo lavorando sulle opportunità, sulle emozioni, sulla riscoperta. Personalmente preferisco parlare di turismo delle origini perché le origini sono qualcosa di generativo, quindi noi lavoriamo perché in Italia si creino opportunità dai legami emotivi, trasformando in positivo quello che in origine forse è stato doloroso».

Il Turismo delle Radici, è un fenomeno che sia a livello economico sia a livello culturale può portare molto all’Italia. Infatti, questo non rappresenta una grande opportunità solo per i business legati al settore turistico, ma grandi opportunità per l’economia stessa italiana, in quanto molti di questi discendenti, tornati in visita, se ne sono così affezionati che hanno deciso di fare ritorno nel loro paese di origine per possederne un pezzo, acquistando terreni, casolari, borghi da risanare o fondando imprese in grado di valorizzare posti quasi dimenticati, stimolando un ulteriore fenomeno di cui questa testata si è già occupata in passato.

 

 

BISS, l’azienda biotech italiana innovativa

ChemoMaker il robot che sostituisce i sistemi di vecchia generazione negli ospedali italiani come quello di Genova San martino, Trieste e Cremona   Da Trieste

La nuova direttiva sulla “Case green”

L’ obiettivo dell’unione europea entro il 2030 è di portare tutte le abitazioni presenti in Europa a una classe energetica E   Secondo la bozza

Il mondo delle criptovalute sta cambiando

Quello delle cripto è un settore in costante mutazione, caratterizzato da poca solidità ed estrema volatilità   Il 2023 è iniziato e si vedono già

SalentIA: la startup al servizio del territorio

Una startup innovativa nata dall’entusiasmo di 110 studenti di una scuola superiore di Lecce per promuovere la loro terra. Intelligenza artificiale e metaverso per incrementare

Calo del 35% di investimenti nelle startup

Come era già stato previsto all’inizio del 2022 gli investimenti in startup hanno registrato una forte frenata a livello globale   Secondo i dati appena

Volare a emissione zero ora è possibile

È stato effettuato il primo volo a zero emissioni. Si tratta di ZeroAvia, leader dell’aviazione a emissioni zero, che ha preso il volo con il

Hype ha un nuovo CEO

L’ex PagoPa Giuseppe Virgone guiderà la società verso un nuovo percorso di crescita   Giuseppe Virgone lascia PagoPA e diventa il nuovo CEO di Hype.

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Lionello Cadorin

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2023 millionaire.it.