Maven: il nuovo social network senza follower e influencer.

Di
Redazione Millionaire.it
20 Maggio 2024

I social media, che ci piaccia o meno, sono diventati una parte essenziale della nostra vita quotidiana. Tuttavia, con l’aumento dell’uso, sono emerse criticità come lo stress da follower, la superficialità dei contenuti e la pressione sociale. Maven, un nuovo social network, si propone di rivoluzionare questo scenario con un approccio innovativo e meno stressante. Scopriamo insieme cosa rende Maven così unico e perché potrebbe essere il social media di cui abbiamo veramente bisogno. Lo abbiamo provato e queste sono le nostre prime impressioni.

 

Cosa fa Maven?
Maven è  progettato per connettere persone attraverso interessi comuni piuttosto che basarsi sulla popolarità individuale. A differenza dei tradizionali social media, Maven non utilizza like, follower o visualizzazioni per misurare il successo. Gli utenti possono esplorare contenuti attraverso “interessi” e “mavens” (esperti), facilitando una scoperta più autentica e significativa di nuove idee e persone.

 

Come funziona?
Quando un utente si iscrive a Maven, inizia selezionando i propri interessi. L’algoritmo di Maven, basato sull’intelligenza artificiale, personalizza il feed dell’utente, mostrando contenuti rilevanti e stimolanti. Questo sistema evita l’effetto bolla, promuovendo una maggiore diversità di contenuti e opinioni.

La piattaforma consente agli utenti di partecipare a discussioni, condividere conoscenze e creare reti basate su interessi comuni. L’interfaccia è intuitiva, decisamente scarna e priva di distrazioni grafiche, focalizzandosi su ciò che realmente conta: il contenuto e la connessione umana.

 

Perché è diverso?
Maven si distingue per la sua filosofia di base. Elimina il concetto di influencer e la pressione sociale associata ai followers. Non c’è competizione per accumulare like o follower, il che riduce lo stress e promuove un ambiente più sano e inclusivo. Questo approccio mira a creare un’esperienza utente più rilassata e autentica, dove la qualità dei contenuti supera la quantità.

 

Il ‘mantra’ 
Il mantra di Maven è semplice ma potente: eliminare followers e stress. Questo approccio riflette la missione della piattaforma di creare un ambiente dove gli utenti possano esplorare liberamente i propri interessi senza la pressione di dover apparire perfetti o popolari. Come scritto nella stessa presentazione, non si tratta di un ‘popularity contest’.

 

I fondatori
Maven è una startup indipendente, fondata alla fine del 2022 e annunciata pubblicamente a gennaio 2024. Tra i fondatori, figurano Ken Stanley, CEO ed esperto di AI, Blas Moros, COO con un background diversificato nell’investimento e nella gestione operativa, e Jimmy Secretan, CTO con esperienza nella costruzione di sistemi online scalabili.

 

Investitori e sostenitori ‘eccellenti’
Maven ha attirato l’attenzione di diversi investitori di alto profilo, tra cui Ev Williams, co-fondatore di Twitter, Sam Altman, CEO di OpenAI, e Rana El Kaliouby, co-fondatrice di Affectiva. Questi investitori hanno elogiato Maven per il suo approccio innovativo e la sua capacità di promuovere connessioni significative basate sugli interessi condivisi.

“Maven ti permette di seguire le tue curiosità più profonde invece delle tendenze del giorno.” (Ev Williams)

“In Maven, c’è la possibilità che l’AI giochi un ruolo nel risolvere molti dei problemi del nostro confronto online.” (Sam Altman)

 

C’era bisogno di un altro social network?
I social media tradizionali sono spesso criticati per il loro impatto negativo sulla società. Sensazionalismo, superficialità, echo chambers, tossicità, disinformazione e narcisismo sono solo alcuni dei problemi più comuni. Inoltre, solo una piccola élite (lo 0,1% della popolazione con 10.000 follower o più) riesce a ottenere un coinvolgimento significativo, mentre tutti gli altri rimangono in secondo piano. Maven offre un’alternativa necessaria a questo modello, promuovendo connessioni basate sugli interessi piuttosto che sulla popolarità.

 

Serendipità e scoperta
Uno degli aspetti più innovativi di Maven è la sua enfasi sulla serendipità. Gli utenti non seguono altri utenti, ma seguono interessi. L’algoritmo di Maven estrae gli interessi rilevanti da ogni post e li mostra nel feed degli utenti, permettendo loro di scoprire nuovi argomenti e persone con interessi complementari. Questo approccio non solo amplia gli orizzonti degli utenti, ma aumenta anche le possibilità di incontrare persone con cui condividere interessi comuni.

 

Accoglienza dal Mercato
Da quando è stato lanciato, Maven ha ricevuto un’accoglienza positiva sia dagli utenti che dagli esperti del settore. Non stiamo certo parlando di decine di milioni di iscritti, i numeri sono ancora ‘misteriosi’. Gli utenti apprezzano la freschezza e l’innovazione della piattaforma, mentre gli analisti vedono in Maven un potenziale cambiamento di paradigma nel mondo dei social media. Le recensioni iniziali elogiano l’interfaccia utente pulita, l’algoritmo di raccomandazione efficace e l’attenzione alla salute mentale degli utenti. Di italiano (a livello di contenuti e profili) si trova veramente poco, come pure di business, ma è pur vero che è all’inizio.

 

Se sei alla ricerca di una piattaforma che valorizzi il contenuto e la connessione umana, Maven potrebbe essere il social network che fa per te. Devi solo avere un po’ di pazienza perché di popoli di contenuti interessanti, perché, a dire il vero, al momento è ancora un po’ scarno e ha bisogno di membri che vogliano contribuire, senza i toni di X e senza il narcisismo di Instagram.

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Federico Rivi

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2024 millionaire.it.