Nasce SiciliaInnova. “Così facciamo rete e promuoviamo l’innovazione in Sicilia”

1348
sicilia

Unire e promuovere le eccellenze siciliane, valorizzare il patrimonio presente e passato, creare nuove opportunità di crescita nel territorio. Con questi obiettivi nasce oggi SiciliaInnova, un’associazione per l’innovazione in Sicilia, creata dalla MarTech company di Catania CreationDose.

«Vogliamo attivare un cambiamento, unendo tutte quelle realtà che si muovono come isole dentro l’isola, sotto un unico, grande, obiettivo comune: investire nella propria terra» spiega Alessandro La Rosa, 28 anni, presidente di SiciliaInnova, founder e Ceo di CreationDose. «Il sottosuolo tecnologico e innovativo della Sicilia è da tempo in fermento, pronto per un nuovo dialogo dal respiro nazionale e noi siamo pronti a supportare questa evoluzione» aggiunge.

Fare rete e trattenere i talenti

L’associazione riunirà startup, imprese e associazioni che vogliono investire nell’innovazione e creare insieme nuovo valore (ne fanno già parte Agrirape, Athena, Coderblock, Qwince, Tree e molte altre). Organizzerà momenti di networking e spazi di formazione per stimolare la creatività e lo spirito imprenditoriale dei giovani siciliani e favorire la nascita di nuove attività.siciliainnova«Vogliamo sostenere e incoraggiare le nuove generazioni a scommettere sul proprio territorio, contrastando quella tendenza, ormai radicata da troppo tempo, dello sguardo verso l’altrove, alla ricerca di quelle opportunità che si pensa sia difficile trovare nella propria terra» dice Jacopo Paoletti, co-founder e General manager di CreationDose.

Da cervelli in fuga a cervelli in circolazione. Per «generare un nuovo racconto della Sicilia, improntato su passione, coraggio e determinazione», come sottolinea Alessia Ciccarello, vicepresidente di SiciliaInnova e Coo di CreationDose. «L’innovazione non è solo quella tecnologica, ma è anche sociale e culturale».

 

La fabbrica della creatività

SiciliaInnova è parte del gruppo CreationDose, una MarTech company (azienda che fa marketing attraverso le tecnologie) che aiuta brand e agenzie a comunicare e innovare con “la sua dose di creatività”. La sua mission: conquistare la Generazione Z (come target) e le multinazionali (come clienti).

«Siamo nati non in un garage, ma in una cucina, quella di uno di noi, dove ci riunivamo per prendere le prime decisioni» aveva raccontato La Rosa a Millionaire. Partiti in 4 nel 2018, oggi sono più di 40. Da un fatturato di 100mila euro, nel primo anno, sono passati ai 400mila del 2020. E hanno chiuso il 2021 con quasi un milione e mezzo di ricavi. Tra i suoi investitori, anche il calciatore Leonardo Pavoletti.

A Catania CreationDose ha da poco inaugurato la DoseFactory, un polo digitale e multifunzionale per tutte le realtà del gruppo. 1000 mq, open space, spazi per il brainstorming, sale riunioni, cinema e una grande agorà all’aperto. «Abbiamo voluto creare un luogo dialogante, in grado di mettere a valore creatività e innovazione» ha spiegato La Rosa. «Insieme ad altri attori presenti sull’isola possiamo essere un seme per creare una nuova Silicon Valley europea nel cuore del Mediterraneo».

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteArriva la startup che porta acqua e bevande a casa (e ha già chiuso un round da 2 milioni): «Vogliamo rivoluzionare il mercato»
Prossimo articoloDalla Silicon Valley, vengo in Italia a cercare talenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.