Olivetti, dalle macchine per scrivere alla digital transformation

0
854

Più di un secolo di impresa raccontato attraverso manifesti pubblicitari, fotografie, prodotti iconici, come le macchine per scrivere Lettera 22 e Valentine, fino ai giorni nostri e ai più moderni registratori di cassa connessi. La mostra Olivetti, una storia di innovazione è dedicata all’azienda di Ivrea che dal 1908 porta informatica, design e tecnologia made in Italy in tutto il mondo. L’esposizione al Museo del Novecento di Milano è aperta al pubblico fino al 14 aprile. Ingresso gratuito.

Dal 1908 a oggi

Olivetti nasce 111 anni fa come la “prima fabbrica nazionale di macchine per scrivere”, fondata da Camillo Olivetti. È stato Adriano, figlio di Camillo, a trasformare l’azienda di famiglia in un moderno gruppo industriale, che passa dai prodotti meccanici per l’ufficio a macchine elettroniche, pc professionali e telecomunicazioni. Dal 2003, Olivetti fa parte del Gruppo Tim. Sviluppa prodotti hardware e software e soluzioni in ambito digital, legate a IoT, Big Data, Cloud Computing. Vende in oltre 50 Paesi, ha quasi 500 dipendenti e un fatturato (nel 2017) di 277 milioni di euro.

Dal 2018 la città industriale di Ivrea, il complesso di edifici costruiti tra il 1930 e il 1960 destinati alla produzione e ai dipendenti Olivetti, fa parte del patrimonio mondiale dell’Unesco: «Per la moderna visione della relazione tra industria e architettura».

La mostra ripercorre tutta la storia dell’impresa, dalle origini a oggi, soffermandosi su architettura, design, grafica e pubblicità che hanno contribuito a formare un modello unico nella storia dell’industria del dopoguerra. «La parola innovazione da sempre ha giocato un ruolo fondamentale nell’evoluzione dell’azienda, oggi protagonista della digital transformation» spiega Gaetano di Tondo, Direttore Comunicazione di Olivetti e Presidente dell’Associazione Archivio Storico Olivetti.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.