Palazzi abbandonati? Orti sul tetto!

3024

Federica Marra, 26 anni, vuole trasformare i palazzi abbandonati in ostelli con un orto sul tetto

 Qual è la tua idea?

Con il mio progetto Manna from our Roof i giovani trovano una sistemazione a basso costo, coltivando prodotti agricoli urbani sui tetti dei palazzi abbandonati e vendendo il raccolto nel negozio al piano terra e su un Web network 2.0, con consegna a domicilio. I ragazzi assisteranno a conferenze su cibo e sostenibilità, seguiranno corsi di coltura e cucina, accompagnati dai più anziani della comunità. Agiranno in prima persona per ridurre l’impatto ambientale e sostenere la produzione locale, creando un nuovo ecosistema in città con il cibo che scende dall’alto dei tetti».

foto 1

Come nasce il tuo interesse per il cibo sostenibile?

Frequento un master in Japanese Studies a Leiden, in Olanda. Sono sempre stata appassionata di cultura giapponese, prima cartoni e fumetti, poi musica e cucina. Così ho deciso di scrivere una tesi sulla lotta contro lo spreco di cibo in Giappone. E, vista l’urgenza e la complessità del problema, ho sentito il bisogno di provare a fare la mia parte».

Credi che l’agricoltura offra nuove opportunità?

Leggo articoli sulla disoccupazione giovanile e la mancanza di forza lavoro nel settore primario. Facile trarre le conclusioni. Cibo e produzione sostenibile sono temi da affrontare subito. Servono collaborazione e innovazione. E le nuove generazioni hanno il giusto potenziale».

BFC2012_0018

 

Realizzerai il tuo progetto?

Ci proverò in autunno, dopo la laurea. Sono pronta a mettermi in gioco con una mente aperta e (pro)positiva per combattere lo spreco di cibo e il suo impatto ambientale e contribuire alla diffusione dell’agricoltura urbana nei Paesi industrializzati e non».

Federica Marra ha vinto la prima edizione del concorso Yes! del Barilla Center For Food and Nutrition. La seconda edizione scade l’1 luglio ed è rivolta agli universitari Under 30. In palio 1.000 euro e la possibilità di partecipare a un progetto di studio.

INFO: www.bcfnyes.com

Eleonora Crisafulli

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.