Pinterest si prepara a sbarcare in Borsa

0
2338

Pinterest, il social network che attrae milioni di utenti attorno a interessi condivisi, si prepara alla quotazione. Secondo il Wall Street Journal, la società ha già presentato la documentazione necessaria alla Sec, la Consob americana, e potrebbe sbarcare in Borsa a fine giugno. Goldman Sachs e JP Morgan starebbero guidando l’operazione.

L’idea di Ben Silbermann

La strada che ha portato al successo Ben Silbermann, Ceo e co-founder di Pinterest, è segnata da diversi fallimenti. Prima di dedicarsi al social, Silbermann, classe 1982, laurea a Yale, lavorava per Google. Si licenziò e provò a inventare applicazioni per smartphone insieme all’amico del college Paul Sciarra. Le app si rivelarono degli insuccessi.

Nel 2010 i due amici ci riprovano. Insieme a Evan Sharp, creano il social per la condivisione di foto e video, catalogati in base a differenti topic. Il nome deriva dall’unione delle parole pin (fissare) e interest (interesse). Ma l’esordio di Pinterest non è dei migliori. Le cose cambiano dopo il lancio dell’app, i primi investimenti e l’interesse dei media. Gli utenti, arrivati a 1,2 milioni ad agosto 2011, superano i 4 milioni dopo soli tre mesi. Oggi il social è usato da oltre 250 milioni di persone ogni mese. Nel 2018 la società ha registrato ricavi per 700 milioni di dollari, in aumento del 50% rispetto al 2017.

Attualmente Pinterest è tra i 100 siti web più visitati al mondo. Dopo l’ultimo round di investimento, è stato valutato oltre 12 miliardi di dollari. La società conta 1600 dipendenti, tra il quartier generale di San Francisco e altri 13 uffici in America, Europa e Asia. Ben Silbermann ha un patrimonio stimato di 1,6 miliardi di dollari.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.