Rendi sostenibili i tuoi dipendenti in 4 mosse

0
2217

Il green fa bene, non solo al singolo o all’ambiente, ma anche al business.

Secondo un’indagine condotta da Gallup Healthways Well-Being Index® sul livello di soddisfazione dei dipendenti sul lavoro, il modo più importante per coinvolgere il personale è quello di permettergli di compiere progressi in un lavoro particolarmente significativo. E cosa c’è di più importante della salvaguardia dell’ambiente?

La stessa ricerca ha dimostrato come le organizzazioni che hanno perseguito questo obiettivo hanno guadagnato 3,9 volte in più rispetto a quelle che non hanno mostrato impegno nello stesso settore.

Le organizzazioni hanno capito che coinvolgere i propri dipendenti in uno stile di vita più sano, più pulito e rivolto all’ambiente, li rende più felici e, quindi, più produttivi.

Il problema, però, risiede nel fatto che mentre l’impegno delle aziende continua a crescere, almeno negli intenti, sono pochi i progetti che portano realmente un contributo profondo alla battaglia per la sostenibilità.

Ecco perché, se avete un’azienda che ha a cuore il problema dell’impatto ambientale e, al tempo stesso, volete aumentare il vostro fatturato attraverso la fidelizzazione dei dipendenti e la loro soddisfazione, potrebbero esservi utili questi piccoli passaggi.

Fase 1: create consapevolezza

Se non avete una chiara visione di cosa si intende per sostenibilità e di quale sia il programma che la vostra azienda deve seguire per realizzarla, avete perso in partenza. Volete sapere perché?

Qual è miglior modo per responsabilizzare un bambino? Informarlo. La stessa cosa vale per i vostri dipendenti. Se volete che chi lavora per voi capisca realmente quale sia l’importanza di assumere un atteggiamento a minor impatto ambientale, è necessario prima di tutto che voi abbiate ben chiara in mente quale sia la strategia per farlo. Solo così i vostri dipendenti riusciranno a capire veramente ciò di cui parlate.

Fissate bene questo concetto: cosa significa sostenibilità per la vostra azienda e per i vostri azionisti? Chiarite qual è il vostro obiettivo e avrete un buon punto di partenza.

In questa fase, è necessario che voi educhiate i vostri dipendenti a diminuire l’impatto ambientale, nel loro lavoro aziendale e nella loro vita privata. Per farlo al meglio, vi servirà utilizzare numerosi canali di comunicazione, in modo tale che il concetto sia il più chiaro e diretto possibile.

Create un’identità, appassionateli e sarete riusciti a creare interazione.

Fase 2: uno per tutti, tutti per uno

Per creare una connessione duratura, è necessario che voi tocchiate le persone. Dovete incontrare i vostri dipendenti, mettetevi nei loro panni per aumentare la consapevolezza che hanno dei vostri obiettivi.

Non è sufficiente fermarvi al primo punto, cioè spiegare cosa significhi la parola sostenibilità per l’azienda, dovete scendere nel personale, coinvolgerli, aiutarli a capire come, ridurre l’impatto ambientale, potrebbe incidere nella loro sfera privata.

Rendeteli partecipi delle vostre decisioni e aiutateli a definire il loro ruolo all’interno del progetto aziendale. Per farlo, dovrete promuovere interazione e senso di appartenenza. Dovete creare coesione e, per incidere nella loro sfera privata, assegnare dei compiti pratici da svolgere a casa.

Fase 3: siamo tutti impegnati

Una volta che avrete creato una connessione con i vostri dipendenti, sia a livello lavorativo che personale, potrete iniziare col farli focalizzare sui singoli impegni da svolgere a casa e a lavoro.

L’ impegno personale è importantissimo per evitare che guardino in maniera cinica i vostri tentativi di rendere la loro vita e il loro lavoro un posto migliore.

Questa fase richiede un dialogo costante. Dovete farli sentire importanti, rafforzando la percezione del loro valore nei confronti del cammino di sostenibilità dell’azienda. Incentivateli ad esprimere le loro idee.

Potete pensare di creare un team interfunzionale che includa comunicazioni sociali, salute e sicurezza ambientale, risorse umane, relazioni con gli investitori e altro.

Cosa dovete fare per incentivare l’impegno?

Coinvolgere e gratificare. La gente ha bisogno di sentirsi importante e di sentire che ciò che fa è altrettanto importante per la società.

Fase 4: è ora di agire

L’ultima fase deve essere volta a orientare le persone ad ottenere risultati stimolando un buon livello di concorrenza costruttiva, attraverso riconoscimenti e premi.

Ricompensate il coinvolgimento, incoraggiate, motivate e spingete i vostri dipendenti verso l’innovazione e, quando vedete che stanno raggiungendo i primi risultati, celebrateli.

Tutto ciò che vale la pena fare, deve essere fatto bene, ricordatelo. Create un continuum di azioni volte al raggiungimento di obiettivi sempre più ambiziosi.

 

Ricordate: le aziende che portano avanti programmi di sostenibilità grazie all’impegno dei dipendenti hanno un rendimento migliore. Secondo uno studio condotto da Talent Net Impact, infatti, i lavoratori che sono in grado di avere un impatto sociale o ambientale sul posto di lavoro sono 2 volte più soddisfatti di quelli che non lo hanno.

 

La vostra azienda ha adottato un programma di sostenibilità? Cosa ne pensate? Postateci i vostri commenti e le vostre esperienze per aiutarci a crescere.

 

Giuseppina Ocello

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.