Roma: un hackathon di formazione imprenditoriale rivolto alla Gen Z e non solo

Roma: un hackathon di formazione imprenditoriale rivolto alla Gen Z e non solo

Di
Mirko Giustini
24 Novembre 2023

Sarà un hackathon dal sapore di derby universitario quello che chiuderà l’edizione 2023 di CoopUp & Go, il percorso di formazione imprenditoriale organizzato da Confcooperative Roma e l’associazione Next (Nuova economia per tutti). Oggi, presso il dipartimento di Economia dell’Università capitolina di Tor Vergata, oltre 60 studenti provenienti dall’ateneo ospitante e dai concorrenti Sapienza e Lumsa si affronteranno in una gara di creatività per risolvere le challenge proposte da tre aziende del territorio: Node, specializzata in servizi digitali (infrastrutture, cloud, software e consulenze); Explora, gestore del Museo dei bambini di Roma in via Flaminia; e Crei, attiva nell’interpretariato della Lingua Italiana dei Segni (LIS).

 

Roma: un hackathon di formazione imprenditoriale rivolto alla Gen Z e non solo
Foto sito web.uniroma2.it ©

Ceo si diventa…

L’appuntamento è stato preceduto da incontri preparatori durante i quali i partecipanti hanno appreso come costruire la propria ditta, attivare relazioni professionali e condividere conoscenze ed esperienze. «A noi non basta far nascere nuove aziende, ma vogliamo che queste acquisiscano una solidità tale da sopravvivere oltre la durata canonica di una startup – dichiara Marco Marcocci, presidente Confcooperative Roma –. Le esperienze nate nelle precedenti edizioni del progetto ci danno ragione. Il sistema economico attorno a noi si sta rapidamente evolvendo e le cooperative, generative per natura, sono lo strumento ideale per trasmettere il patrimonio del passato alle nuove generazioni».

…dopo aver studiato

«L’hackathon è il terzo incontro in presenza con gli studenti, il più importante – nota Dario Poligioni, responsabile Hub e Coworking di Next –. Nei due precedenti abbiamo formato ragazze e ragazzi su cos’è una cooperativa e le peculiarità del mondo dell’innovazione. A loro è stato richiesto di arrivare con un team di lavoro, analizzare il contesto di riferimento delle cooperative, le caratteristiche dei loro competitor e il segmento di clientela di riferimento. La parola d’ordine è confronto: tra cooperative e studenti e tra i diversi corsi di laurea».

La digitalizzazione sostenibile

Tre i problemi che verranno sottoposti all’attenzione dei concorrenti. «Ai giovani chiederemo di aiutarci a capire come digitalizzare le nostre cooperative senza rinunciare alla sostenibilità ambientale – esordisce Danilo D’Elia, Ceo della cooperative Node –. Dai nativi di Internet ci aspettiamo soluzioni all’avanguardia che possano accelerare il progresso tecnologico delle piccole e medie imprese che non dispongono di risorse, tempi e competenze sufficienti per fare da sole. Da parte nostra offriamo l’occasione per conoscere una natura giuridica d’impresa ancora poco nota a Millennials e Generazione Z. Eppure tutte le startup all’inizio si muovono con una logica cooperativa: uno vale uno e tutti fanno squadra».

Innovazione sociale 

Le altre due sfide verteranno sulla sperimentazione di nuove strategie per rendere più efficiente lo shopping online sul sito di Explora e la proposizione di modelli di apprendimento della cultura sorda realizzabili da persone non udenti di Crei.

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Federico Rivi

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2024 millionaire.it.