Salesforce: “La classica giornata lavorativa di 8 ore è morta”

23153
salesforce dublino

Anche Salesforce, l’azienda fondata da Marc Benioff nel 1999, dice addio alla vecchia organizzazione del lavoro. Tra le multinazionali della tecnologia si fa strada un nuovo modello, che sposa flessibilità e smart working e ripensa tempi, luoghi e spazi. «La giornata di lavoro dalle 9 alle 17 è morta » spiega Brent Hyder, president e Chief People Officer di Salesforce. «Lo scorso anno ci ha cambiato per sempre. Abbiamo dovuto modificare il nostro approccio a tutto, dai prodotti agli eventi. Ora abbiamo l’opportunità di creare un ambiente di lavoro che ci consenta di essere più connessi gli uni agli altri, trovare più equilibrio tra casa e lavoro e promuovere l’uguaglianza, portando in definitiva più innovazione e risultati aziendali migliori».

Basandosi sul parere dei dipendenti, dopo una serie di sondaggi interni, l’azienda ha deciso di introdurre tre modalità di lavoro. Flessibilità: la maggior parte del personale in tutto il mondo lavorerà in ufficio da 1 a 3 giorni alla settimana, solo per i lavori in team, le riunioni con i clienti e le presentazioni. Chi vive lontano dagli uffici o ha un ruolo che non richiede la presenza in sede lavorerà sempre e solo da remoto. Una minoranza si recherà in ufficio 4 o 5 giorni alla settimana, per le posizioni che lo richiedono.

bret taylor«La flessibilità sarà fondamentale» dice Hyder. «Questo modello di lavoro da qualsiasi luogo sbloccherà nuove opportunità di crescita e porterà una maggiore uguaglianza. Potremo ampliare la nostra ricerca di talenti oltre le città e accogliere talenti da nuove comunità e aree geografiche». Gli orari flessibili renderanno più facile l’accesso al lavoro anche a chi deve prendersi cura dei figli o di familiari malati.

«Nel nostro mondo sempre connesso, non ha più senso aspettarsi che i dipendenti facciano un turno di otto ore. Anzi, i lavoratori hanno bisogno di flessibilità per svolgere il proprio lavoro con successo».

Anche gli spazi andranno reinventati. Le famose “torri” che ospitano gli uffici di Salesforce in tutto il mondo, dal quartier generale di San Francisco alla sede di Londra, saranno adattati alla nuova organizzazione. «Si tratta di creare un luogo che abbia un impatto positivo duraturo sui nostri dipendenti, partner e clienti, sulle comunità e l’ambiente che ci circonda» spiega Hyder. «Abbiamo l’incredibile opportunità di creare l’ufficio del futuro. Per iniziare, ridisegneremo i nostri spazi come community hub, per favorire uno stile di lavoro più ibrido. Sono finiti i giorni di un mare di scrivanie: creeremo più spazi per la collaborazione».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.