Riparte il Salone del mobile. E su Millionaire di settembre un articolo sul design a 360 gradi

1254
salone del mobile milano

«Un’occasione per raccogliere coraggio d’impresa, creatività, fantasia, cultura, di straordinario significato in questo momento del Paese per il suo rilancio e la sua ripresa». Con queste parole il presidente Mattarella ha inaugurato ieri il Supersalone, evento speciale del Salone del mobile curato da Stefano Boeri, che andrà in scena a Milano fino al 10 settembre. Un evento di grande significato simbolico, dopo che per due edizioni il Salone non ha potuto avere luogo a causa della pandemia.

Perché Supersalone?

supersalone milanoPerché per la prima volta le porte saranno aperte al pubblico, e i prodotti esposti in vendita. Inoltre, insieme a migliaia di prodotti delle migliori aziende italiane e del mondo ci saranno anche i progetti di 50 tra le più avanzate scuole di architettura e di design internazionali, i lavori dei makers che utilizzano prevalentemente le stampanti 3D, la collezione delle oltre 100 sedie premiate dal Compasso d’Oro, il meglio dei food designer italiani (da Carlo Cracco a Massimo Bottura, da Davide Oldani a Cristina Bowerman) e 200 alberi di Forestami che dopo il Salone verranno piantati nell’area Nord di Milano.

«Ma c’è un’altra ragione per la quale questa edizione sarà imperdibile» ha dichiarato Stefano Boeri. «I lunghi periodi di lockdown ci hanno fatto capire l’importanza dei nostri spazi di vita quotidiani. Abbiamo capito quanto sia importante che una camera da letto possa diventare anche uno spazio di lavoro, che una cucina si trasformi in uno spazio di incontro, un balcone in un luogo di meditazione, un tetto in uno spazio di coltivazione; che un ufficio invece che la somma di cellule di lavoro individuale possa diventare un laboratorio per il confronto tra chi ha svolto altrove il proprio lavoro».

Come da tradizione, la settimana del design correrà su un doppio binario. Da una parte i padiglioni di Fiera Milano Rho, con oltre 1.900 progetti di aziende, designer auto-produttori e giovani laureatisi nell’anno accademico 2020/2021. Dall’altra, gli eventi a Milano, con una varietà di appuntamenti in tutti i quartieri della città, da Brera a Isola, da Lambrate a Tortona.

Il settore legno-arredo pesa il 5% del Pil nazionale, con un valore di produzione di 39 miliardi di euro, di cui 15 destinati all’export, 300mila addetti e 71.500 imprese, e un saldo commerciale attivo di 7,6 miliardi di euro.

Il design è uno state of mind

designOltre l’arredo. Su Millionaire di settembre abbiamo analizzato a 360 gradi il concetto di design, che va oltre la progettazione di un singolo oggetto. «È il modo di approcciare un progetto di affrontare le cose e risolverle», come ci ha spiegato Venanzio Arquilla, professore al Politecnico di Milano. Oggi sempre di più si parla di Interaction design, brand design, strategic design, social design. La professione del designer si amplia e può seguire una di queste traiettorie.

Sull’articolo trovate interviste a designer imprenditori e le loro storie.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.