fbpx

TIM presenta la “Smart City Challenge”

L’iniziativa di open innovation punta a creare collaborazioni vincenti per lo sviluppo di città intelligenti e sostenibili.

 

In occasione della 39esima assemblea nazionale dell’ANCI “Associazione Nazionale Comuni Italiani”, il gruppo TIM ha organizzato un workshop incentrato sul tema Smart Cities, durante il quale è stata presentata anche la Smart City challenge, un’iniziativa promossa da TIM per individuare startup e aziende innovative per la gestione delle città. L’evento è stato aperto dal sindaco Giorgio Gori, attuale amministratore della città di Bergamo e moderato da Giulio di Giacomo, Responsabile Local Institutional A-ffairs TIM, il quale ha approfondito il tema attraverso le testimonianze e gli interventi di alcuni manager del gruppo.

 

La challenge

L’obiettivo della challenge proposta dal gruppo TIM è quello di trovare startup del settore Smart City da integrare all’interno della piattaforma di intelligenza urbana “TIM Urban Genius”. Un’iniziativa di open innovation che intende mobilitare l’ecosistema italiano delle smart city attraverso nuove collaborazioni con aziende innovative che offrono soluzioni urban tech. Tra i partner dell’iniziativa troviamo l’Associazione Osservatorio Bikeconomy, Intesa Sanpaolo Innovation Center, Politecnico di Milano ed altri principali attori dell’ecosistema italiano, uniti per studiare l’evoluzione delle città e recepire le esigenze in ogni singolo comune.

La TIM Smart City challenge è aperta a tutte le startup, scaleup, PMI e aziende innovative nazionali e internazionali dei settori Big Data & Ai, Video Analytics, Smart transportation, Waste management, Smart energy e Smart Buildings. L’intento è quello di supportare insieme le Amministrazioni locali nell’adozione di un modello di città intelligente e sostenibile per migliorare il benessere dei cittadini.

La challenge ha aperto le iscrizioni il 27 ottobre e chiuderà le porte il 31 dicembre.

Perché le Smart City

“La smart city è uno degli ambiti principali in cui il gruppo TIM è attivo da diversi anni e su cui sta lavorando in un’ottica di ecosistema aperto, facendo leva sui propri asset tecnologici. La collaborazione con altri partner ha l’obiettivo di unire le forze dei principali attori per favorire e accelerare ulteriormente il percorso di trasformazione delle città italiane verso le città del futuro”, si legge sulla pagina web della challenge.

Secondo alcuni dati messi a disposizione dal Politecnico di Milano e dall’Osservatorio Smart City, il mercato delle smart city in Italia è attualmente in forte crescita, soprattutto grazie alle risorse messe a disposizione dal PNRR per il settore. La stima supera i 10 miliardi di euro entro il 2027 e quasi il 30% dei Comuni italiani ha avviato almeno un progetto relativo alla Smart City nell’ultimo triennio.

Insomma, il settore Smart City assieme a quello della sostenibilità sembrano essere i due principali settori su cui sarebbe opportuno puntare per il prossimo futuro in ottica di innovazione e sviluppo.

 

 

BISS, l’azienda biotech italiana innovativa

ChemoMaker il robot che sostituisce i sistemi di vecchia generazione negli ospedali italiani come quello di Genova San martino, Trieste e Cremona   Da Trieste

La nuova direttiva sulla “Case green”

L’ obiettivo dell’unione europea entro il 2030 è di portare tutte le abitazioni presenti in Europa a una classe energetica E   Secondo la bozza

Il mondo delle criptovalute sta cambiando

Quello delle cripto è un settore in costante mutazione, caratterizzato da poca solidità ed estrema volatilità   Il 2023 è iniziato e si vedono già

SalentIA: la startup al servizio del territorio

Una startup innovativa nata dall’entusiasmo di 110 studenti di una scuola superiore di Lecce per promuovere la loro terra. Intelligenza artificiale e metaverso per incrementare

Calo del 35% di investimenti nelle startup

Come era già stato previsto all’inizio del 2022 gli investimenti in startup hanno registrato una forte frenata a livello globale   Secondo i dati appena

Volare a emissione zero ora è possibile

È stato effettuato il primo volo a zero emissioni. Si tratta di ZeroAvia, leader dell’aviazione a emissioni zero, che ha preso il volo con il

Hype ha un nuovo CEO

L’ex PagoPa Giuseppe Virgone guiderà la società verso un nuovo percorso di crescita   Giuseppe Virgone lascia PagoPA e diventa il nuovo CEO di Hype.

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Lionello Cadorin

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2023 millionaire.it.