Tutto un cinema in un furgone: l’idea di due fratelli pugliesi

3293

Un furgoncino Volkswagen del 1969, una sala cinematografica montata all’interno (per quattro persone) e un tour in Italia.

Questa l’idea di Alessandro e Valerio Del Re, due fratelli pugliesi. Entrambi pubblicitari, appassionati di marketing non convenzionale, hanno trovato un modo innovativo per raccontare la terra dove sono nati:

Il nostro è un approccio non convenzionale alla comunicazione del territorio. Uno story telling che nasce dalla volontà di legare la strada al Web» spiega a Millionaire Alessandro.

1375094_344479269021183_745954599_n

Hanno realizzato il progetto grazie alla vittoria di un bando regionale (Principi Attivi, ndr): 25mila euro che sono serviti per l’allestimento del furgone e la preparazione del tour.

I film trasmessi (sono cinque oggi, clicca qui) sono stati scelti con la collaborazione con l’Apuia Film Commission e hanno come protagonisti grandi personaggi che hanno contributo alla definizione dell’identità e della storia pugliese del Novecento.

10177899_431670600302049_794293476922244067_n

Il tour parte domani. Inizia da Bari, poi Napoli, Roma, Firenze, Milano e Torino (clicca qui). I luoghi esatti in cui saranno proiettati i film saranno comunicati il giorno prima dell’evento sulla pagina Facebook dell’iniziativa.

Partecipare oggi non costa nulla, ma Alessandro e Valerio pensano di farne un business in futuro:

L’iniziativa sta riscuotendo un grande interesse. Riceviamo molte telefonate di spettatori interessati e associazioni culturali e attività che vogliono ospitarci. In futuro potrebbe diventare un cinema a tutti gli effetti, magari collaborando con brand che potranno utilizzare gli spazi all’interno del cinema».

INFO: http://www.cinemaitinerante.it/

https://www.facebook.com/piccolo.cinema.itinerante

Giancarlo Donadio

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

  1. Salve,
    davvero un ottima idea, soprattutto perchè rinnova un pò quello a cui siamo già abiutati, bello perchè andare al cinema ed essere intimi come se fossi a casa tua è proprio una bella idea..

    Complimenti agli invetori, la cosa bella è che in questo periodo alcuni piangono la crisi altri invece si reinventano la loro vita.

    A Presto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.