Twitter si dà ai podcast

497
Twitter

Mentre la tendenza social dell’audio si è attenuata, lasciando praticamente nel dimenticatoio la neo nata Clubhouse, Twitter sta ufficialmente entrando nel mondo dei podcast

Il social network ha lanciato una versione di prova di Twitter Spaces, gli Spazi del social network che include podcast, permettendoti di ascoltarli attraverso playlist curate in base ai tuoi interessi. Se prima “Spazi” era una piattaforma audio che consentiva agli utenti di avere conversazioni audio in diretta, con due co-conduttori e un pubblico illimitato, ora gli audio si potranno registrare per creare così un podcast.

Questa riprogettazione introduce così hub personalizzati che raggruppano i contenuti audio in base a temi specifici come notizie, musica, sport e altro ancora. In questo modo, gli ascoltatori di Twitter potranno accedere facilmente a una selezione più personalizzata di Space sia live che registrati, discutendo gli argomenti più rilevanti per loro.

Ma la selezione non si ferma qui. Questi nuovi hub conterranno anche i podcast più popolari e coinvolgenti di tutto il mondo. La ricerca interna di Twitter, infatti, indica che il 45% delle persone che usano questo social media negli Stati Uniti ascolta i podcast, quindi la piattaforma suggerirà automaticamente podcast interessanti per aiutare le persone a trovare e ascoltare facilmente gli argomenti di cui vogliono saperne di più.

Maggiori gli ascolti, maggiore la personalizzazione

Più utenti ascoltano, più personalizzate diventeranno le stazioni audio. “Quello che stiamo davvero cercando di creare è come se fosse un altro utente a consigliarti qualcosa“, ha raccontato il senior product manager di Twitter Evan Jones. Se si vuole creare un’esperienza più personalizzata, basta dare a un podcast un “pollice in su” o “pollice in giù” per far sapere se il contenuto è più o meno interessante per il proprio profilo.

In questa prima fase beta di test, i podcast sono visibili solo agli iscritti di lingua inglese e solo sulle applicazioni mobili per Android e iPhone. La compagnia ha dichiarato: ”avvicinare le persone alle idee, ai contenuti e ai creatori che amano è fondamentale per Twitter”.

La domanda però sorge spontanea: le persone sono davvero interessate a sintonizzarsi sull’audio su Twitter? e l’audio social è davvero un elemento importante, o era in realtà solo una moda passeggera, nata durante la pandemia, per la quale le persone ora hanno perso interesse?

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteCome investire nel mattone con pochi soldi
Prossimo articoloMarco Lavazza e la sua influenza sul business di famiglia