Un italiano vince il “Nobel” per la matematica

5161
figalli matematica
By Ruf, Tatjana via Wikimedia Commons

34 anni, professore ordinario al Politecnico di Zurigo, Alessio Figalli ha vinto la medaglia Fields, assegnata ogni 4 anni a matematici under 40. Non accadeva da 44 anni che un italiano vincesse quello che è considerato il Nobel per la matematica. L’unico ad averla ricevuta, nel 1974, è stato Enrico Bombieri. La cerimonia si è tenuta a Rio de Janeiro, durante il congresso internazionale dei matematici.

Figalli è stato premiato per «i suoi contributi al trasporto ottimale, alla teoria delle equazioni derivate parziali e alla probabilità».

Nato a Roma il 2 aprile 1984, ha studiato in un liceo classico della Capitale e alla Normale di Pisa. Dopo il PhD in Italia e Francia, ha vinto una borsa di ricerca al Cnr francese. La sua carriera da professore è iniziata all’Ecole Polytecnique di Parigi dove è diventato Professeur Hadamard. Poi ha insegnato a Austin, in Texas. Fino ad approdare a Zurigo. Ma più che un cervello in fuga, il giovane matematico si considera un cittadino del mondo. Ha già 140 pubblicazioni alle spalle e numerosi premi e riconoscimenti vinti, in Italia e all’estero.

La medaglia Fields «mi dà tantissima gioia, è qualcosa di così grande che mi risulta difficile credere di averlo ricevuto. È un grande stimolo per il futuro, che mi motiverà a continuare a lavorare nei miei settori di ricerca per cercare di produrre studi di altissimo livello» ha commentato Figalli.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.