Un mese di smart working sull’isola di Robinson Crusoe. L’iniziativa di Lenovo

4543
isola robinson crusoe lenovo smart working
© Island Conservation

Lavorare per un mese, in smart working, dall’isola di Robinson Crusoe, nell’oceano Pacifico, aiutando la popolazione locale con progetti di sviluppo e recupero. È l’opportunità offerta da Lenovo, la multinazionale cinese dei computer. Si chiama “Work for Humankind”. Nove posti disponibili, per smart worker di altrettanti Paesi, Italia inclusa. Candidature online entro il 30 dicembre.

La ricerca sul lavoro: cresce il desiderio di flessibilità

L’iniziativa nasce dopo una ricerca condotta da Lenovo su lavoro da remoto e ibrido. Su 15mila persone intervistate in 10 Paesi, il 63% si dice disponibile a lavorare da qualsiasi parte del mondo. Il 65% sarebbe anche disposto a lavorare per più ore da una bella località remota piuttosto che andare in ufficio ogni giorno.

I dati rivelano anche che più di tre giovani lavoratori su quattro si sentono più produttivi, creativi e ispirati quando lavorano a distanza. E i benefici di una maggiore flessibilità riguardano anche il risparmio di denaro, un maggior equilibrio tra vita e lavoro e la possibilità di dedicare più tempo a famiglia e amici.

La destinazione

L’isola di Robinon Crusoe, in Cile, a quasi 700 chilometri dalla terra ferma, ha meno di 900 abitanti ma è “uno dei luoghi più ricchi del Pianeta dal punto di vista ambientale”. Oggi si trova ad affrontare diverse sfide, come l’accesso all’istruzione, l’indipendenza alimentare ed energetica, la protezione di habitat e specie a rischio di estinzione.

Negli ultimi anni la comunità locale, la no-profit Island Conservation e il governo cileno hanno avviato diversi progetti, che spesso però si scontrano con i limiti tecnologici dell’isola. Ed ecco il ruolo di Lenovo. L’azienda sta creando un hub tecnologico, con dispositivi e servizi, come la connettività a Internet veloce. E si impegna a sviluppare un’infrastruttura per aumentare la larghezza di banda.

I requisiti per partecipare

Grazie all’iniziativa Work for Humankind, nove volontari parteciperanno a progetti per la salvaguardia del patrimonio naturale dell’isola e per la sostenibilità, mentre continueranno a svolgere il loro lavoro in smart working. Saranno selezionati in base a competenze ed esperienze: si cercano biologi, data scientist, esperti di energie rinnovabili, ma anche chef, food influencer, traduttori, coach di fitness. Importante è che conoscano la lingua inglese. Partenza a metà marzo, voli e alloggio inclusi.

Info e candidature: www.LenovoWFH.com

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.