10 trucchi per essere più creativi

3
5497

E d’un tratto capii che pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all’ispirazione

Alex di Arancia Meccanica, si sa, non è un grande esempio da seguire. Partiamo da questa sua frase, tratta dal famoso film di Kubrick, per esprimere un concetto.

In molti credono che l’ispirazione e la creatività siano caratteristiche innate, per le quali non occorre essere attivi. Questo ragionamento può essere vero solo in parte.

Per sviluppare la creatività, occorre anche tenere la mente allenata e aperta.

A spiegarlo Harvey Mackay, businessman e autore di ben 6 libri best seller del New York Times:

Non puoi startene seduto e aspettare che l’ispirazione arrivi da sé. I principianti aspettano l’ispirazione. I veri professionisti si muovono e si mettono al lavoro

Essere creativi non è prerogativa solo dei designer o degli artisti: è un valore che ci può aiutare in qualsiasi momento, dall’ideazione di un business innovativo, fino a un’originale campagna di marketing per promuovere i nostri prodotti.

Vediamo allora dieci trucchi che possono aiutarci nella vita di ogni giorno a sviluppare la nostra creatività.

1. Tieni un diario

Tieni sempre a portata di mano un diario, un quaderno o un block notes (va bene anche word, se ti è più congeniale) sul quale prendere appunti: spesso succede di avere una bella idea e di sprecarla perché la dimentichi facilmente. Annota tutte le idee, appena arrivano alla mente: qualsiasi cosa catturi i tuoi pensieri andrà bene.

In questo modo, quando avrai necessità di ricaricare le batterie della tua creatività, potrai guardare il tuo diario e stimolare l’ispirazione.

2. Crea l’ambiente adatto

A volte, fissare le solite 4 mura (di casa o in ufficio) può essere una forte limitazione delle tue prospettive.

Può essere utile aggiungere semplicemente qualche elemento di “distrazione” (come un quadro, delle piante, o anche giocattoli).

Noi consigliamo il tromp l’œil, tecnica pittorica che permette di creare l’illusione di uno spazio aperto all’interno di una stanza, per ampliare la mente e tenere attivo il cervello. Vediamo un esempio:

3. Metti tutto in dubbio

C’è una soluzione migliore per risolvere un problema? Chiediti sempre il perché e il come delle cose che fai, analizza con profondità i dettagli della tua routine lavorativa e mettiti in gioco. Non avere paura di farlo: dovresti piuttosto temere di utilizzare soluzioni poco adatte.

In questo esercizio, un’altra domanda può tornare utile: “Che cosa manca?”.

4. Capovolgi il problema

Vuoi una cosa? Cerca il suo opposto. Vuoi ottenere un risultato? Immagina come sarebbe se niente andasse per il verso giusto. Cerca di esplorare con la mente come una situazione potrebbe ulteriormente peggiorare. In questo modo potresti riuscire a capire cosa assolutamente non devi fare.

5. Combina elementi senza connessione

Questo è un esercizio che puoi fare periodicamente. Guarda due oggetti sulla tua scrivania, che non abbiano alcuna relazione tra loro (un orologio e una bottiglia d’acqua ad esempio). Cerca il modo di combinarli.

Non necessariamente questo esercizio produrrà un risultato utile nell’immediato, però allenerà la tua mente a guardare le cose da diverse prospettive.

6. Scegli un partner

Scegli una persona che ti faccia da cassa di risonanza: su cui puoi far “rimbalzare” tutte le tue idee. Qualcuno con cui sei a tuo agio, ma che sappia metterti in discussione quando necessario.

In questo modo, avrai la capacità di guardare le idee da più di una prospettiva.

(Foto di: Shinagawa)

7. Leggi qualcosa di diverso dal solito

Quante volte pensiamo che un determinato genere di romanzi o un certo tipo di giornale o rivista non faccia per noi? Prova a interessarti a quello di cui non hai la minima idea: vanno bene anche blog e giornali online. Se non l’hai mai fatto leggi un giallo, un libro di giardinaggio, un’opera di Shakespeare.

Approfondimento: Fai quello che odi. Sarai più creativo

8. Tollera il fallimento

Le persone creative, i grandi innovatori, sono riusciti spesso a ottenere risultati strabilianti operando per prove ed errori: la buona sperimentazione prevede una serie di fallimenti inevitabili.

È l’esperienza, ad esempio, di Thomas Edison: se un esperimento non andava per il verso giusto, semplicemente l’inventore sapeva di aver imparato qualcosa in più. E ricominciava.

9. Ascolta il bambino interiore

Ai bambini non è ancora stato inculcato il concetto che per affrontare una situazione occorre essere sicuri e sentirsi protetti: avete mai notato, infatti, come corrono dei rischi spaventosi senza avere il minimo timore?

Le loro idee non saranno molto articolate, ma i loro sogni sono grandi abbastanza da non farli smettere mai di provarci.

(Foto di:  epSos.de)

 10. Rilassa la mente

Dai al tuo subconscio la possibilità di lavorare in tranquillità, “spegnendo” il tuo pensiero cosciente, di tanto in tanto. Non concentrarti sempre e solo sul lavoro o sulla risoluzione dei mille problemi che ti circondano.

Ricorda: una mente stanca, non potrà mai generare idee nuove.

 

Gennaro Sannino

Print Friendly, PDF & Email

3 Commenti

  1. Creatività: 10 trucchi| Millionaire web…

    Alex di Arancia Meccanica, si sa, non è un grande esempio da seguire. Partiamo da questa sua frase, tratta dal famoso film di Kubrick, per esprimere un concetto. In molti credono che l’ispirazione e la creatività siano caratteristiche innate, per le qu…

  2. Salve!Sono un cinquantenne appasionato di Tunning e sulla mia povera seicento ho modificato,creato e applicato dei piccoli spoiler in parte visibili nel sottoscocca! Sono in buona parte funzionanti e affidabili !Se a qualcuno interessa!?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here