Amazon assume in Italia: 3000 posti di lavoro a tempo indeterminato entro fine anno

577
amazon lavoro

Amazon cresce e investe ancora in Italia. E scommette sui talenti italiani. Il colosso dell’e-commerce creerà 3000 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato entro la fine del 2022. Arriverà così a una forza lavoro totale di oltre 17mila dipendenti, distribuita in più di 50 sedi da nord a sud del Paese.

«Sono orgogliosa di confermare il nostro impegno nel supportare l’economia italiana» commenta Mariangela Marseglia, VP Country Manager di Amazon Italia e Spagna. «Amazon è diventata una delle più grandi creatrici di posti di lavoro in Italia» aggiunge.

Secondo uno studio di The European House – Ambrosetti, l’azienda è infatti la realtà privata che ha creato più posti negli ultimi 10 anni. In media, 26 (a tempo indeterminato) ogni settimana dall’avvio delle attività in Italia nel 2010. L’età media dei dipendenti è di 34 anni. Oltre 1200 ne hanno meno di 24, l’8% ne ha più di 50.

Dagli addetti alla logistica agli ingegneri

L’azienda cerca persone con diversi background e livelli di esperienza: ingegneri, sviluppatori di software, addetti a prelevamento e impacchettamento degli ordini, linguisti, esperti dell’intrattenimento. Posizioni aperte anche nel marketing, nella finanza e nelle attività di ricerca sulle tecnologie del futuro.

marseglia amazonMarseglia precisa che si tratta di opportunità professionali stabili e ben remunerate. «Lavori di qualità» sottolinea. «Come certificato nel 2021 e confermato nel 2022 dal Top Employers Institute, che premia la qualità dei luoghi di lavoro, le opportunità formative e i piani di carriera offerti ai lavoratori in Italia».

Ai neoassunti l’azienda offrirà «stipendi competitivi» e benefit. Nel 2021, grazie a un incremento dei salari, la retribuzione iniziale ammonta a 1.680 euro al mese, l’8% in più rispetto alla retribuzione standard fissata dal Contratto nazionale per il settore dei trasporti e della logistica. Tra i benefit: sconti sull’e-commerce, un’assicurazione integrativa contro gli infortuni, opportunità di crescita e upskilling. Per esempio, con il programma Career Choice tutti i dipendenti hanno accesso a borse di studio (fino a un massimo di 8000 euro) per corsi di formazione.

«Dal 2010 Amazon ha investito oltre 8,7 miliardi di euro in Italia per la propria crescita e per supportare la digitalizzazione del Paese» spiega Lorenzo Barbo, responsabile di Amazon Italia Logistica. «L’aumento dei posti di lavoro va di pari passo con la crescita della nostra rete logistica». L’azienda ha aperto di recente un nuovo centro di distribuzione ad Ardea (Roma). Ne avvierà un altro nel 2022 a San Salvo, in Abruzzo, che impiegherà 1.000 persone entro tre anni.

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteSilver Lake compra Facile.it (che diventa unicorno)
Prossimo articoloCrowdFundMe acquisisce la maggioranza di Trusters: nasce il primo gruppo italiano di crowdinvesting