Apple I, il primo computer creato da Steve Jobs, venduto all’asta a 375.000 dollari

0
1389
Foto di RR Auction (da Facebook)

La casa d’aste di Boston RR Auction ha battuto al prezzo finale di 375mila dollari uno dei pochi esemplari ancora in circolazione di Apple I.

Si tratta del primo personal computer creato da Steve Jobs e Steve Wozniak nel 1976. Inizialmente era stato concepito come un kit per hobbisti di elettronica, ma dopo le prime vendite all’Homebrew Computer Club di Palo Alto, Jobs volle allargare il raggio. Così contattò il proprietario di uno dei primi negozi di personal computer, Paul Terrell del The Byte Shop di Mountain View, in California. Terrell accettò di comprarne 50, a patto però che i computer fossero già assemblati, e non in kit. In dieci mesi Jobs e Wozniak produssero circa 200 Apple I, vendendone poi 175.

L’ Apple I appena venduto è funzionante. «È stato ripristinato nel suo stato operativo originale lo scorso giugno» spiega RR Auction. Non si conosce l’identità dell’acquirente. Sul venditore, invece, i media americani dicono che possa aver comprato il computer per 300 dollari e che abbia cercato di venderlo allo stesso Wozniak per 10mila, prima di metterlo all’asta.

A marzo, la stessa casa d’aste ha venduto tre oggetti firmati da Steve Jobs per una somma complessiva di oltre 200mila dollari: un articolo di giornale, un manuale e un curriculum (con qualche errore).

Il curriculum di Steve Jobs venduto all’asta per oltre 174.000 dollari

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.