Coronavirus, Armani dona 1,25 milioni di euro agli ospedali

5186
armani
Foto di Alessandra Brunhildmedia da Wikimedia Commons

Il gruppo Armani ha donato 1 milione e 250mila euro agli ospedali di Milano Luigi Sacco, San Raffaele e Istituto dei Tumori, allo Spallanzani di Roma e a supporto delle attività della Protezione civile per l’emergenza Coronavirus. Re Giorgio è stato tra i primi imprenditori a prendere misure drastiche contro la diffusione del virus, già con la sfilata a porte chiuse del 21 febbraio o con il tempestivo stop di una settimana al lavoro in fabbriche e uffici. Non è il solo. Altre donazioni arrivano dal mondo della moda, da Bulgari a Dolce&Gabbana.

Gara di solidarietà: da Esselunga a Intesa Sanpaolo

Imprenditori e aziende di ogni settore si attivano in Italia, con diversi contributi. La catena di supermercati Esselunga ha donato 2,5 milioni di euro a diversi istituti italiani, dallo Spallanzani al San Matteo di Pavia. L’azienda di telefonia cinese Xiaomi ha donato decine di migliaia di marscherine alla Protezione civile: “La dimostrazione tangibile che ci sentiamo parte integrante di questo Paese” ha detto il Cfo Chew Shou Zi. La casa farmaceutica dell’Amuchina, Angelini Pharma, ha già donato 40mila flaconi a Lombardia e Veneto ed estenderà la donazione. Anche la più piccola Acquaflex di Milano ha destinato subito 20mila flaconi di gel disinfettante alla Croce Rossa e ad alcuni comuni della provincia.

In un’intervista al Corriere della Sera, Carlo Messina, Ceo di Intesa Sanpaolo, ha annunciato che il gruppo è pronto “a donare 100 milioni per affrontare l’emergenza sanitaria Covid-19”. In più erogherà “finanziamenti fino a 5 miliardi alle famiglie e imprese che devono affrontare problemi di liquidità per effetto del virus”.

La raccolta online lanciata da Ferragni e Fedez

Tra le ultime iniziative, poi, c’è quella lanciata oggi da Chiara Ferragni e Fedez, che con una donazione personale di 100mila euro, hanno dato il via a una raccolta di fondi online sul sito GoFundMe.com (www.gofundme.com/f/coronavirus-terapia-intensiva) per il rafforzamento della terapia intensiva all’ospedale San Raffaele di Milano. In meno di sette ore, la campagna ha superato il milione di euro in donazioni.

coronavirus

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteApro un’impresa di liquori in Sicilia
Prossimo articoloSDA Bocconi lancia la piattaforma multimediale per manager

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.