Da Facebook 2 milioni di euro per le piccole e medie imprese italiane

1
2327
luca colombo facebook
Luca Colombo, Country Director di Facebook Italia - Foto Facebook Italia

Il social di Mark Zuckerberg in Italia lancia un programma di sovvenzioni per le piccole e medie imprese. Due milioni di euro per oltre 580 pmi con sede a Milano o Roma (e dintorni), nelle città dove Facebook ha un ufficio. La somma include sia contributi economici che crediti pubblicitari. «Per aiutare le piccole imprese a riavviare, ristrutturare e risanare la propria attività in questo anno difficile» spiega l’azienda in una nota.

Già lo scorso luglio, Facebook aveva annunciato #piccolegrandimprese, un piano ad hoc a supporto delle pmi, definite «spina dorsale dell’economia nazionale». Il piano consiste di varie iniziative: strumenti gratuiti, Business Open Days, webinar e formazione su impresa e digital.

Quali imprese possono richiedere le sovvenzioni di Facebook

Le imprese possono presentare una domanda online tramite la pagina web www.facebook.com/grantsforbusiness, entro l’8 ottobre 2020. Per essere idonee, devono essere attive da più di un anno, avere tra 2 e 50 dipendenti e sede a Roma o Milano, e province. Tutti i paesi ammissibili sono elencati nel documento “Termini e Condizioni” disponibile online. Altro requisito è che l’impresa abbia attraversato difficoltà a causa della pandemia.

Le imprese ammesse potranno ricevere un contributo in denaro di 2.133 euro e crediti pubblicitari (Ad Coupon di Facebook) per un valore di 1.280 euro. «Anche un piccolo supporto finanziario può fare molto» sottolinea l’azienda. Le risorse economiche potranno essere utili per piccole spese essenziali, i crediti per «generare fatturato attraverso il marketing e le vendite online».

In totale Facebook ha destinato 100 milioni di dollari per sostenere le imprese in quasi 40 Paesi.

Finanziamenti, formazione e digital

«La crisi da Covid-19 è molto di più di una crisi di salute pubblica, è una profonda crisi economica» commenta Luca Colombo, Country Director di Facebook Italia. «Le piccole imprese sono state duramente colpite e siamo consapevoli che hanno bisogno di liquidità, formazione e supporto alla digitalizzazione, poiché le abitudini di acquisto dei consumatori si stanno spostando sul digitale».

Secondo una ricerca condotta da Facebook insieme all’Ocse e alla Banca Mondiale, il 66% delle pmi italiane ha subìto un calo delle vendite. Il 27% ha ridotto il numero dei dipendenti a causa della pandemia. Al tempo stesso, come spiega Colombo, negli ultimi mesi «il 48% delle persone ha incrementato gli acquisti online e il 20% delle pmi attive su Facebook ha dichiarato che nell’ultimo mese oltre il 50% del proprio business è stato realizzato esclusivamente attraverso i canali digitali. Trasformare il proprio business dal punto di vista digitale diventa quindi una priorità che non deve essere ignorata per poter superare la crisi e intraprendere la ripresa».

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

  1. Questa trovata di Facebook è geniale. Con un “piccolo” investimento per un colosso mondiale come Facebook (2 milioni di euro), può fare del bene alle piccole e medie imprese italiane colpite dalla pandemia e toccate profondamente nella sfera economica. Questa sovvenzione economica alle imprese e soprattutto grazie ai “Coupon Facebook” sono una super pubblicità per il colosso Americano che può avere anch’esso dei risvolti positivi e attrarre nuovi clienti ad investire sulle sue piattaforme (Facebook e Instagram in primis) aiutando al contempo le aziende in difficolta.
    Una duplice vittoria dunque!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.