fbpx
elon musk neuralink

Elon Musk: “Con Neuralink collegheremo cervello e computer”

Dopo due anni di attività, Elon Musk svela i piani e i risultati dei primi esperimenti condotti da Neuralink, la società specializzata in neuroscienza e neurotecnologie, con cui il visionario imprenditore vuole aiutare le persone paraplegiche a interagire con smartphone e computer.

L’obiettivo immediato non è quello di trasformarci tutti in cyborg. Musk sostiene che con la tecnologia qualsiasi uomo potrebbe migliorare le proprie capacità, come la memoria o le abilità di calcolo. E, nel lungo termine, sogna “superintelligenze digitali”. «In futuro potremmo creare un’interfaccia cervello-macchina completa per ottenere una sorta di simbiosi con l’intelligenza artificiale» ha detto ieri alla California Academy of Sciences di San Francisco. Al momento, però, Neuralink si concentra su chi ha subito danni cerebrali, sulle persone paralizzate, con epilessia, Parkinson o deficit alla vista, per migliorare le loro vite.

Secondo i ricercatori di Neuralink, piccolissimi dispositivi possono essere impiantati nell’uomo per connettere intelligenza umana e intelligenza artificiale. L’intervento, condotto da un robot sotto la supervisione di un neurochirurgo, è stato studiato per ridurre al minimo i rischi. Prevede un foro di 8 millimetri per introdurre il chip e collegarlo al cervello con fili più sottili di un capello, da impiantare con un ago di 24 micron per rilevare l’attività dei neuroni. Un dispositivo dietro l’orecchio collegherà il chip al computer, inviando i comandi.

Gli esperimenti finora sono stati condotti sui topi e su una scimmia «che è riuscita a usare un computer con il suo cervello», ha detto Musk. L’imprenditore conta di ottenere l’autorizzazione dalla Food and Drug Administration entro il 2020, per avviare la sperimentazione clinica sui primi pazienti con paralisi. Finora la startup ha raccolto oltre 150 milioni di dollari di investimenti.

 

Re Carlo III fa causa a Elon Musk

Il proprietario di Twitter non paga l’affitto degli uffici di Londra da ottobre.   Quanto volte i proprietari di casa che affittano il proprio appartamento

BISS, l’azienda biotech italiana innovativa

ChemoMaker il robot che sostituisce i sistemi di vecchia generazione negli ospedali italiani come quello di Genova San martino, Trieste e Cremona   Da Trieste

SalentIA: la startup al servizio del territorio

Una startup innovativa nata dall’entusiasmo di 110 studenti di una scuola superiore di Lecce per promuovere la loro terra. Intelligenza artificiale e metaverso per incrementare

Volare a emissione zero ora è possibile

È stato effettuato il primo volo a zero emissioni. Si tratta di ZeroAvia, leader dell’aviazione a emissioni zero, che ha preso il volo con il

Hype ha un nuovo CEO

L’ex PagoPa Giuseppe Virgone guiderà la società verso un nuovo percorso di crescita   Giuseppe Virgone lascia PagoPA e diventa il nuovo CEO di Hype.

FrabricNano e la plastica del futuro

La startup londinese punta su un prodotto senza l’utilizzo del petrolio   Come viene prodotta la plastica? E perché è così inquinante? Fino ad oggi,

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Lionello Cadorin

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2023 millionaire.it.