Elon Musk lancerà migliaia di satelliti in orbita per portare Internet ovunque

0
467
Foto Flickr OnInnovation

Non solo Marte e turismo spaziale. Prima ancora del pianeta rosso, Elon Musk vuole conquistare lo spazio con un altro obiettivo: portare Internet ovunque, anche nelle aree più remote del mondo. Come? Attraverso il lancio di piccoli satelliti in grado di diffondere la connessione in modo capillare. Il progetto per la rete spaziale si chiama Starlink.

Space X, la società aerospaziale fondata da Musk, ha ottenuto l’autorizzazione a mettere in orbita 7518 satelliti dall’autorità competente negli Stati Uniti, la Federal Communications Commission. A patto però che la compagnia riduca i rischi legati ai detriti spaziali: il piano è di farli rientrare nell’atmosfera dopo un anno dalla fine delle loro attività. Si tratta di micro satelliti, leggeri, che possono offrire comunicazioni a banda larga a orbite “basse” e indipendentemente dalle condizioni meterologiche. Più piccoli ed economici rispetto ai 4425 satelliti autorizzati in precedenza e ai due di prova già lanciati in orbita.

Musk arriverebbe così a quasi 12mila satelliti in totale. E i ricavi dai canoni di connessione a banda larga gli permetterebbero di finanziare l’ambizioso progetto di Marte.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.