Gucci è il brand italiano che vale di più, Ferrari il più forte

1
5559
gucci

Ancora una volta Gucci si conferma in cima alla classifica dei 50 brand italiani per valore economico. Ferrari invece conquista il titolo di marchio più forte d’Italia. E del mondo: il Cavallino rampante infatti aveva già raggiunto la vetta globale, tra i 500 big del Pianeta. Secondo l’analisi di Brand Finance, il valore complessivo dei principali marchi italiani al 1° gennaio 2020 è di 143 miliardi di euro.

Nonostante l’elevata qualità del marketing, il valore economico originato da immagine e reputazione è inferiore a quello prodotto in Francia e Germania. In un anno, dal gennaio 2019, è cresciuto del 6% ma negli ultimi mesi, a causa della pandemia, si è già registrata una perdita di circa 19 miliardi (14%). È ancora presto però per quantificare gli effetti della crisi sui singoli brand, che saranno più visibili il prossimo anno. L’impatto negativo del coronavirus è dovuto soprattutto a calo di produzione e potere di acquisto piuttosto che a immagine e reputazione che mantengono ancora la loro forza. Molto dipenderà dalla capacità dei marchi di soddisfare le nuove esigenze dei consumatori. C’è chi punta sul prezzo dei prodotti, chi sulla responsabilità sociale d’impresa e sulla capacità di generare benefici per la collettività.

I brand di lusso, soprattutto moda e auto, dominano la Brand Finance Italy 50 2020. Undici brand di alta moda rappresentano da soli il 27% del valore complessivo. Gucci, con una crescita del 26% rispetto allo scorso anno, vale 15,9 miliardi di euro. L’azienda, fondata a Firenze nel 1921, fa parte del gruppo francese Kering, ma il marchio è da sempre e tuttora considerato made in Italy. È quello che genera maggior valore economico grazie a immagine e reputazione. Il dato viene misurato in base alla forza con la quale i brand influenzano le scelte dei consumatori e alla capacità di convertire la reputazione in fatturato e profitto in base al mercato in cui operano. Gucci ha ottenuto un rating AAA+ ed è il primo brand di moda italiano per responsabilità sociale, secondo Brand Finance. In crescita sono anche Armani, Versace, Bulgari.

La top 10

Dopo Gucci, in classifica c’è Enel, con un valore di 10,7 miliardi, in crescita di quasi il 20%. Eni scende in terza posizione, seguito da Ferrari. Il brand della casa automobilistica di Maranello vale 8,2 miliardi, con un incremento del 14%. Con un punteggio di 94,1 su 100 e un rating AAA+, si conferma ancora una volta il brand più forte del mondo, in base all’analisti di gestione del marketing, ritorno di immagine e ritorno commerciale. «Incarnazione del lusso, la Ferrari continua a essere ammirata e desiderata in tutto il mondo» aveva detto David Haigh, Ceo di Brand Finance, annunciando la classifica globale lo scorso gennaio. Nel settore cresce anche Lamborghini, con un aumento del valore del 18% e un rating AAA. La top 10 continua con Generali Group, Tim, Poste Italiane, Intesa San Paolo, Prada e Ray-Ban.

Tra i settori, dopo il lusso, si trova il comparto bancario assicurativo. Meno rilevanti quello delle telecomunicazioni e media e l’alimentare, dominato dai brand del gruppo Ferrero (Nutella, Kinder e Ferrero) e da Barilla. La classifica completa su brandfinance.com

 

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

  1. Una cosa che ho sempre trovato molto affascinante di Ferrari è la distribuzione del fatturato: l’azienda di Maranello fattura di più con il merchandising che con le auto. Per una casa automobilistica credo sia una cosa più unica che rara, ma in effetti rispecchia la capacità di Ferrari di fare branding: non vendono automobili, vendono un sogno. Per forza di cose poche persone possono permettersi un’automobile di lusso come quelle del cavallino rampante, ma quasi tutti possono permettersi un cappellino o un portachiavi con il logo in bella vista, contribuendolo a renderlo uno dei più famosi di sempre. Chapeau a Ferrari!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.