I business del made in Italy: artigianato, design, moda, arte

270
Millionaire di giugno 2022 è in edicola
Cover: I.C x Millionaire

Artigianato, design, moda, arte: ecco i grandi classici del Made in Italy. Alle eccellenze italiane abbiamo dedicato il nuovo numero di Millionaire, ora in edicola. Ecco i contenuti di giugno.

 

L’Italia della bellezza. Moda e design. Ma anche food, gioielleria, nautica, motori, ospitalità. Viaggio nell’economia della bellezza, che nel nostro Paese vale 126 miliardi di euro.

Renzo Rosso: «Essere più grande non mi dispiacerebbe. Siamo condannati a crescere, a velocità incredibile». Intervista esclusiva al fondatore di Diesel, presidente del Gruppo OTB.

Tech e retail. I negozi fanno un salto nel futuro: ecco come la tecnologia aiuta i punti vendita a conquistare i consumatori e aumentare i fatturati.

Marketing dell’intrattenimento. Per le aziende che vogliono comunicare con successo, cambia il paradigma: più storie, meno interruzioni. E un pizzico di ironia.

Agricoltura 4.0. Così una scaleup permette ad agricoltori, filiere e imprese agroalimentari di digitalizzare i processi, dal campo al QR code sulla confezione.

Rigenerazione urbana e design: dall’urbanistica tattica al trekking urbano, dai murales alla street art, fino all’asphalt art.

Musei d’impresa: luoghi di memoria e identitari, ma anche fucine di creatività e formazione, pronti ad accogliere visitatori. Cresce il turismo industriale.

Svizzera: il legame tra università e impresa crea innovazione.

E poi startup, crowdfunding, crypto, web, Generazione Z, artigianato, design, territori e molto altro ancora.

 

Con le rubriche dei nostri espertiGiovanni Campagnoli (presidente della Fondazione Riusiamo l’Italia), Giorgio Fiorentini (docente senior e professore di Management delle Imprese Sociali, Università Bocconi), Alessandra Lomonaco (Ceo e founder di Huky, Innovation manager e mentor), Francesco Morace (sociologo, presidente di Future Concept Lab e docente), Marco Mottana (Chief executive officer CFX Quantum), Marco Nannini (Ceo di Impact Hub Milano, fondatore di A4W e A4I), Leonardo Maria Seri (avvocato, esperto di diritto industriale e della proprietà intellettuale), Massimo Temporelli (co-founder di TheFabLab, fisico, scrittore, storico della tecnologia).

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteHotel e destinazioni: i dati guidano le strategie
Prossimo articoloIl Governo ostacola la finanza alle PMI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.