Ikea premia i dipendenti: 110 milioni di euro per il loro impegno durante la pandemia

3739
IKEA

Il colosso svedese dei mobili premia i suoi dipendenti, in tutto il mondo, con un bonus globale di 110 milioni di euro. È questa la cifra che Ingka Group, il più grande retailer Ikea, distribuirà ai suoi 170.000 collaboratori, nei 32 Paesi in cui l’azienda è presente. In Italia, l’azienda riconoscerà un premio «agli oltre 7.000 co-worker, indipendentemente dal ruolo ricoperto», per un ammontare complessivo di circa 4,3 milioni di euro, «per l’impegno profuso durante il periodo della pandemia». Un bonus extra, una tantum, a tutti i lavoratori impiegati al 31 agosto 2021 e fino alla data del pagamento, il prossimo gennaio.

“Un ringraziamento per quello che abbiamo realizzato insieme”

«IKEA Italia ha superato sfide incredibili, abbiamo dimostrato di riuscire a essere flessibili, accelerando le vendite online e adattando i negozi per operare in sicurezza e soddisfare le richieste dei nostri clienti» ha spiegato Asunta Enrile, Country Retail Manager & Country Sustainability Officer di IKEA Italia.

«Non avremmo mai potuto fare tutto ciò senza il coraggio, la dedizione e lo spirito d’iniziativa dei nostri co-worker che hanno contribuito a realizzare la nostra ambizione di rendere migliore la vita in casa di milioni di italiani, proprio quando ne avevano più bisogno».

Per tutto il periodo della pandemia, anche durante i lockdown, Ikea ha continuato a pagare
stipendi pieni. A giugno 2020, ha annunciato la decisione di restituire i sussidi pubblici ricevuti nel pieno dell’emergenza. Ha dato ai lavoratori la possibilità di chiedere in anticipo tredicesima, quattordicesima e TFR (grazie a un accordo sindacale). Ha dato accesso a strumenti digitali per la formazione di nuove competenze. E ha offerto sostegno psicologico e copertura sanitaria per le eventuali spese legate al Covid.

 

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.