Imprenditorialità per ragazzi e ragazze: under 19 a lezione dal prof. Daniele Manni

1993
daniele manni

«Imparare a fare impresa serve a tutti: dà concretezza, stimola la creatività, vaccina contro il fallimento». Parola di Daniele Manni, prof. di informatica e imprenditorialità all’Istituto Galilei-Costa di Lecce. Da oltre 15 anni insegna ai suoi studenti a creare e gestire startup innovative. E questa estate estenderà le sue lezioni di imprenditorialità, creatività e innovazione ad altri ragazzi e ragazze tra i 10 e i 19 anni. Con tre Summer Camp in due città, Lecce e Reggio Emilia, organizzati dall’associazione WeDo Academy.

Primo appuntamento a Lecce dal 13 al 17 giugno, con una full immersion di 35 ore per 20 giovanissimi che vogliono acquisire e sperimentare lo spirito e la mentalità imprenditoriale.

imprenditorialità ragazziGli studenti incontreranno imprenditori, innovatori e startupper che potranno ispirarli con le loro storie di successo (e fallimenti) in diversi ambiti, dalla tecnologia al turismo, dalla moda all’agroalimentare, dal fintech all’aerospaziale. E parteciperanno a veri e propri laboratori di ideazione e sviluppo di nuove idee imprenditoriali, in team, supportati da coach e mentor.

Dopo quello di giugno, gli altri Summer Camp si terranno dall’11 al 15 luglio in due diverse sedi, Lecce e Reggio Emilia.

Imparare facendo

Il metodo adottato da Manni si chiama Learning (entrepreneurship) by doing (startups), imparare (l’imprenditorialità) facendo (startup). Pluripremiato, anche all’estero: nel 2020 il prof. di Lecce ha conquistato gli Innovation and Entrepreneurship Teaching Excellence Awards nel Regno Unito e ha vinto il Global Teacher Award. È stato il primo italiano a ricevere il premio, scelto tra migliaia di insegnanti da 107 Paesi.

Molti progetti dei suoi studenti si sono trasformati in imprese reali. Tra queste, per esempio, ci sono la startup sociale Mabasta, fondata da Mirko Cazzato contro bullismo e cyberbullismo, e l’e-commerce Deghi, creato da Alberto Paglialunga.

wedo academyManni ha creato WeDo Academy, associazione e centro di formazione per l’educazione all’imprenditorialità giovanile, insieme a un gruppo di professionisti. Molti imprenditori hanno deciso di supportare il progetto, donando borse di studio per i ragazzi, partecipando ai corsi come “testimonial”, offrendo beni e servizi.

«Dopo oltre 15 anni in cui l’Educazione all’Imprenditorialità è stata riservata esclusivamente agli studenti del Galilei-Costa, questi fantastici amici mi hanno convinto e supportato nel renderla aperta e fruibile a tutte le ragazze e ragazzi che volessero sperimentare cosa significhi acquisire e praticare la mentalità da imprenditore, a prescindere se poi nella vita la si sceglie come professione oppure no» spiega Manni.

«Le competenze che si acquisiscono, come la predisposizione a risolvere problemi, la resilienza, la capacità di lavorare in team, la leadership, la capacità di gestire l’errore e il fallimento e, soprattutto, la fiducia in sé e nelle proprie capacità, sono utilissime e capaci di fare la differenza in qualsiasi percorso lavorativo futuro, da dipendente, da professionista o da imprenditore di se stessi».

Info: www.we-do.academy/summer-camp-2022/

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteVenture capital: oltre 5 miliardi in 5 anni alle startup con Dna italiano
Prossimo articoloSheryl Sandberg, la numero 2 di Facebook, si dimette. Zuckerberg: “La fine di un’era”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.