Jack Ma porta in Borsa Ant Group e punta alla quotazione più grande di sempre

0
1493
jack ma ant
Foto di Foundations World Economic Forum da Wikimedia Commons

L’azienda cinese dei pagamenti digitali Ant Group, controllata da Jack Ma, è pronta a debuttare in Borsa. E a battere il record delle quotazioni. L’Ipo (offerta pubblica iniziale) è prevista per il 5 novembre. Sarà una doppia quotazione, in contemporanea sulle borse di Hong Kong e Shanghai. Secondo le indicazioni iniziali, Ant venderà l’11% delle sue azioni per una somma di 34,5 miliardi di dollari. La raccolta supererà quindi il primato attuale di Saudi Aramco: nel 2019 la compagnia petrolifera dell’Arabia Saudita aveva concluso la quotazione più ricca raccogliendo 29,4 miliardi di dollari.

«È la prima volta che si fa una Ipo così grande fuori dalla Borsa di New York, ed è una cosa che non avremmo nemmeno osato pensare cinque o anche tre anni fa» ha detto Ma durante il Bund Summit.

Già nel 2014, Alibaba era sbarcato a Wall Street con una quotazione record, da oltre 21 miliardi di dollari, la vendita di azioni più alta negli Usa fino ad allora.

In base alle previsioni, Ant arriverà a una valutazione di circa 320 miliardi di dollari, in linea con altri colossi dei pagamenti come Mastercard (che ha un valore di mercato di 330 miliardi).

Jack Ma, ex insegnante di inglese con la passione per la tecnologia, fondatore di Alibaba, imprenditore miliardario e filantropo, ha creato Ant, inizialmente col nome di Alipay, come sistema di pagamento per i suoi e-commerce. La società, prima parte del gruppo Alibaba che oggi possiede circa il 33% della fintech, è stata poi separata. Oggi include il brand Alipay e altri. Oltre a occuparsi di pagamenti, offre anche servizi finanziari, fondi di risparmio, credito alle imprese. Si occupa di blockchain, cloud computing, intelligenza artificiale. Ha oltre 700 milioni di utenti unici al mese, 10 miliardi di dollari di fatturato nei primo semestre 2020, con ricavi in crescita del 40% in un anno, 80 milioni di imprese coinvolte.

Con la quotazione Jack Ma, che al momento è il secondo uomo più ricco della Cina e il 17esimo al mondo, potrebbe arrivare all’11esimo posto nella classifica dei “paperoni” del Pianeta, con un patrimonio totale di circa 71 miliardi di dollari.

 

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.