La classifica delle migliori aziende per cui lavorare in Europa: 20 sono in Italia

2296
dhl migliori aziende
Foto DHL Express

“Hanno saputo creare e coltivare un ambiente di lavoro eccellente dal punto di vista della employee experience“. Così Great Place to Work premia le migliori aziende per cui lavorare in Europa. Sono 150 gli Europe’s Best Workplaces 2021, suddivise in quattro categorie in base al numero dei dipendenti. Sul podio delle big: DHL, AbbVie e Cisco. In classifica ci sono anche 20 aziende che hanno sede in Italia, tra 14 filiali nostrane di multinazionali e 6 organizzazioni italiane.

La classifica si basa sulla valutazione dei lavoratori sul clima aziendale. All’ultima edizione hanno partecipato oltre 3000 aziende e sono stati ascoltati più di un milione di dipendenti da 36 Paesi europei. Great Place to Work ha raccolto le loro opinioni sui fattori chiave che contribuiscono alla creazione di un buon luogo di lavoro. Allo stesso tempo ha analizzato i programmi aziendali che contribuiscono a svilupparlo.

Il risultato: sono state premiate 150 aziende di 21 Paesi, in rappresentanza di oltre 250.000 collaboratori. Tra i Paesi, vince il Regno Unito con 26 aziende. Seguono a pari merito, con 20 presenze, Italia e Francia. Il settore più rappresentato è l’IT, con il 32%, seguito da Servizi professionali, 14%, e Servizi finanziari e assicurazioni, 13%.

La classifica 2021 ha posto l’attenzione sulla gestione della cultura organizzativa in una situazione di lavoro da remoto o ibrido. In un periodo complesso, dovuto alla pandemia, un fattore che ha pesato molto è stato il cosiddetto “extra effort”, cioè la disponibilità delle persone a dare qualcosa in più per portare a termine il lavoro. L’82% dei collaboratori dei Best Workplaces europei ha riscontrato questa disponibilità in azienda.

Centrali sono state anche le valutazioni sulla gestione del tempo e delle risorse lavorative. Le aziende premiate hanno ambienti salutari, anche dal punto di vista psicologico, management aperto al dialogo, visione chiara sul proprio percorso.

Le migliori aziende italiane in classifica

L’Italia è presente nel segmento dedicato alle aziende con più di 500 collaboratori, con illimity, gruppo bancario ad alto tasso tecnologico, ed Elettronica, specialista della difesa elettronica. Nel segmento Medium, quello delle aziende con 50-499 collaboratori, si conferma per il terzo anno consecutivo Zeta Service, azienda di servizi per l’area HR. Ed entrano in classifica Biogen Italia e Insight Technology Solutions.

Per la prima volta in 19 anni, un’italiana entra anche nella classifica delle aziende che hanno tra i 10 e i 49 collaboratori. È Camasia, società fondata nel 2006, specializzata in consulenza SAP, al 18esimo posto su 25 premiate.

Sono 14 poi le filiali italiane di multinazionali che hanno contribuito al posizionamento della loro casa madre in classifica: AbbVie, Accuracy, Admiral Group (ConTe.it in Italia), Amgen, Bristol-Myers Squibb, Cadence, Cisco, DHL Express, Hilton, Salesforce, SAS Institute, SC Johnson, Stryker, The Adecco Group.

DHL Express è la prima tra le multinazionali

DHL Express si aggiudica il titolo di miglior posto di lavoro in Europa, tra le multinazionali. 104mila dipendenti nel mondo, headquarters a Bonn, in Germania. Ogni anno l’azienda di trasporti, leader per i servizi di consegne espresse internazionali, investe decine di milioni di euro per i dipendenti. Tra le varie iniziative: un programma di sostegno per le donne, uno a supporto delle cause benefiche, un altro ancora per la crescita professionale di tutti i lavoratori. Nel 2020, per ringraziarli del lavoro svolto durante la pandemia, la società ha riconosciuto a ogni dipendente un bonus una tantum. E ha brandizzato un aereo con le parole “Thank you”.

Qui la classifica completa: https://www.greatplacetowork.it/classifica-best-workplaces/best-workplaces-in-europa/2021

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.