La startup dei fiori Colvin acquisisce l’italiana Bloovery

921
colvin
Da sinistra: Andrés Cester e Sergi Bastardas, co-founder di Colvin

Colvin fa shopping in Italia. L’e-commerce spagnolo ha appena annunciato l’acquisizione di Bloovery, grossista digitale di fiori e piante con sede a Milano. «L’Italia è il nostro primo mercato in crescita subito dopo la Spagna» spiega Sergi Bastardas, co-founder di Colvin. «E questo accordo ci consentirà di continuare ad aggiungere valore all’industria della floricoltura, non solo sul territorio italiano, ma anche in Europa».

Innovare un settore tradizionale grazie alla tecnologia: è l’obiettivo che ha portato Bastardas e il suo giovane socio Andrés Cester a fondare Colvin a Barcellona nel 2016. L’idea: fiori venduti online e consegnati a casa in meno di 24 ore, a prezzi scontati, grazie al contatto diretto tra cliente e coltivatore.

In 5 anni la startup ha conquistato clienti e investitori. Oltre 70 milioni di investimenti raccolti, un team di 300 persone, Colvin è attiva in cinque Paesi, ha magazzini a Barcellona, Firenze e Berlino. Ha esteso il business al B2B, connettendo coltivatori, grossisti, fioristi e clienti senza passare per intermediari.

«Siamo sicuri che l’arrivo di Bloovery rappresenterà un grande impulso per accelerare il nostro business B2B a livello globale. Condividiamo la visione disruptive del mercato nella quale la tecnologia potrebbe migliorare la catena di approvvigionamento del settore e il ruolo rilevante che i coltivatori devono avere in questo processo evolutivo» spiega Cester.

“La prima flowertech al mondo”
Bloovery
Michele Dondi e Simone Guzzetti, co-founders di Bloovery

Anche Bloovery è nato nel 2016, con l’obiettivo di stravolgere il modo in cui fiori e piante sono importati, distribuiti e venduti. Oggi permette ai fioristi di acquistare online oltre 15mila prodotti e riceverli in negozio entro 36 ore.

«Siamo all’inizio di un lungo e meraviglioso viaggio. C’è ancora tanto da innovare nel settore» commenta oggi Simone Guzzetti, co-founder e Ceo dell’azienda di Milano. «Insieme a Colvin siamo pronti a creare la prima azienda flowertech al mondo».

Bloovery entrerà a far parte del Gruppo Colvin, mantenendo i suoi fondatori alla guida del team locale. La cifra dell’accordo non è stata comunicata.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.