L’app dello shopping chiude un round da 62 milioni di dollari

0
1159
DEPOP

Cresce l’app di shopping creata dall’italiano Simon Beckerman, specializzata nella vendita di accessori e abbigliamento di seconda mano. Depop, creata nel campus di H-Farm e oggi basata a Londra, ha appena chiuso un round di investimento da 62 milioni di dollari. E punta a rafforzare la sua presenza negli Stati Uniti.

DEPOP Simon Beckerman
Simon Beckerman

La piattaforma permette di comprare e vendere oggetti di design, capi e accessori moda, nuovi o usati, direttamente dal proprio smartphone. «Si scatta la foto di ciò che si vuol vendere e il gioco è fatto» ci aveva raccontato il fondatore di H-Farm Riccardo Donadon. È usata da 13 milioni di utenti, per il 90% under 26. Tra questi, ci sono anche influencer italiane seguitissime all’estero, come Chiara Ferragni e Bianca Balti.

La società ha la sede principale nel quartiere londinese di Shoreditch e uffici a Milano, New York e Los Angeles. Genera ricavi per 50 milioni di dollari, con una crescita del 100%. Ha già raccolto oltre 36 milioni di investimenti.

Il nuovo aumento di capitale, guidato dalla società di venture capital General Atlantic, servirà a sviluppare ulteriormente l’app e le funzionalità della piattaforma, con l’obiettivo di triplicare gli utenti nel mercato statunitense. Ad oggi, sono circa 5 milioni.

Lo scorso gennaio l’incubatore di Treviso è uscito dal capitale di Depop con un incasso di oltre 2,5 milioni di euro, circa sei volte l’investimento iniziale.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.