Marchionne, operai e manager a Torino per ricordare l’ad di Fca

0
668
Foto Fca

Duemila persone hanno partecipato questa mattina, a Torino, alla giornata dedicata al ricordo di Sergio Marchionne, l’amministratore delegato di Fca scomparso il 25 luglio. «Oggi è un giorno speciale per ricordare un uomo speciale» ha detto Mike Manley, il successore alla guida del gruppo. Alla messa commemorativa celebrata al Duomo hanno partecipato i manager di Fca, Ferrari e Juventus, centinaia di operai provenienti dagli stabilimenti italiani, imprenditori, rappresentanti dei sindacati, politici e cittadini.

Elkann: “Ci hai insegnato ad avere il coraggio di cambiare”

«Quello che mi ha colpito di te, Sergio, fin dal primo momento, sono state le tue qualità umane, la tua generosità e il tuo modo di capire gli altri» ha detto il presidente di Fca John Elkann. Nel suo saluto commosso ha ricordato la determinazione di Marchionne: «La tenacia con cui perseguivi una pista che solo tu vedevi e aprivi, tirandoti dietro compagni di strada entusiasti. Dicevi “io sono un metalmeccanico”, consapevole che da solo non avresti raggiunto i traguardi che hai tagliato… Per me sei stato una persona con cui confrontarmi e di cui fidarmi. Soprattutto, un amico. Sergio, hai insegnato a tutti noi a pensare diversamente, ad avere il coraggio di cambiare e fare. A non avere paura. Caro amico, va in pace».

“Ha trasformato le difficoltà in un’opportunità su cui scommettere”

Un messaggio ribadito dall’arcivescovo Cesare Nosiglia che ha celebrato la messa. «Possiamo ricordare il suo coraggio, la sua intelligenza – anche spregiudica a volte – il cammino della sua vita, lungo la quale ha conosciuto la condizione difficile dell’emigrato». A Marchionne «è stato affidato un patrimonio glorioso, nel momento in cui era gravemente compromesso» ha detto Nosiglia, con riferimento alle condizioni economiche in cui versava Fiat quando Marchionne ne prese il comando.

«Il suo lavoro è stato per tutti uno sprone a non perdere mai la speranza… Ci ha aiutato a comprendere che non dobbiamo avere paura del nuovo. Che dobbiamo considerare le difficoltà come opportunità su cui scommettere, non accontentandosi mai dei risultati raggiunti ma guardando in avanti verso nuovi e ambiziosi obiettivi».

Una cerimonia commemorativa si terrà anche Auburn Hills, la sede di Fca negli Stati Uniti, il 27 settembre.

 

Marchionne, le sue frasi celebri, dalla laurea in Filosofia alla Fiat

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.