Masserie, ville e castelli in concessione gratuita agli under 40 lungo le vie del cicloturismo

0
11942

Dopo i fari, il Demanio punta alla riqualificazione di 103 immobili pubblici in disuso da trasformare in strutture turistiche.

Masserie, piccole stazioni, case cantoniere, caselli ma anche edifici storici, come monasteri, castelli e ville. In tutto 103 immobili pubblici in disuso da recuperare e trasformare in strutture turistiche. Saranno dati in concessione gratuita agli under 40. È il progetto Valore Paese-Cammini e Percorsi dell’Agenzia del Demanio, promosso da Mibact e Mit, dopo il successo di Valore Paese-Fari, dedicato al recupero dei fari.

Gli edifici saranno affidati in concessione gratuita (9 + 9 anni) a «imprese, cooperative e associazioni, costituite in prevalenza da soggetti fino a 40 anni» oppure in concessione di valorizzazione (fino a 50 anni) a operatori che possano sviluppare «un progetto turistico dall’elevato potenziale per i territori». Potranno essere trasformati in ostelli, hotel, ciclofficine, punti di ristoro e servizio per i turisti.

Il bando per i primi 43 immobili agli under 40 sarà online dal 24 luglio all’11 dicembre. Dopo l’estate, verrà pubblicato anche il secondo bando per l’assegnazione degli altri edifici.

Gli immobili si trovano lungo gli itinerari storico-religiosi e i percorsi ciclopedonali, da Nord a Sud: Via Appia, Via Francigena, Cammino di Francesco e Cammino di San Benedetto,
le ciclovie Vento, Sole e Acqua (Acquedotto Pugliese) e altri itinerari riconosciuti a
livello locale.

Oltre alla valorizzazione del patrimonio, l’obiettivo del progetto è quello di favorire lo
sviluppo di un “turismo lento”.

Sul sito http://www.agenziademanio.it/opencms/it è possibile consultare tutti i dettagli dell’iniziativa e vedere gli immobili disponibili.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here