Masserie, ville e castelli in concessione gratuita agli under 40 lungo le vie del cicloturismo

0
4289

Dopo i fari, il Demanio punta alla riqualificazione di 103 immobili pubblici in disuso da trasformare in strutture turistiche.

Masserie, piccole stazioni, case cantoniere, caselli ma anche edifici storici, come monasteri, castelli e ville: in tutto 103 immobili pubblici in disuso da recuperare e trasformare in strutture turistiche. Saranno dati in concessione gratuita agli under 40.

È il progetto Valore Paese-Cammini e Percorsi dell’Agenzia del Demanio, promosso da Mibact e Mit, dopo il successo di Valore Paese-Fari, dedicato al recupero dei fari.

I bandi di gara saranno pubblicati in estate. Gli edifici saranno affidati in concessione gratuita (9 + 9 anni) a «imprese, cooperative e associazioni, costituite in prevalenza da soggetti fino a 40 anni» oppure in concessione di valorizzazione (fino a 50 anni) a operatori che possano sviluppare «un progetto turistico dall’elevato potenziale per i territori». Potranno essere trasformati in ostelli, hotel, ciclofficine, punti di ristoro e servizio per i turisti.

Gli immobili si trovano lungo gli itinerari storico-religiosi e i percorsi ciclopedonali, da Nord a Sud: Via Appia, Via Francigena, Cammino di Francesco e Cammino di San Benedetto,
le ciclovie Vento, Sole e Acqua (Acquedotto Pugliese) e altri itinerari riconosciuti a
livello locale.

Oltre alla valorizzazione del patrimonio, l’obiettivo del progetto è quello di favorire lo
sviluppo di un “turismo lento”.

Sul sito http://www.agenziademanio.it/opencms/it/ValorePaese/camminiepercorsi/ è possibile consultare tutti i dettagli dell’iniziativa e vedere gli immobili disponibili. In più, nelle prossime settimane, l’Agenzia del Demanio organizzerà degli Openday lungo i tracciati su cui si trovano gli immobili.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here