Microsoft vola in Borsa ed entra nel “club dei mille miliardi”

0
1039

Finora ci erano riusciti soltanto Apple e Amazon, ma ieri anche Microsoft ha superato per la prima volta la soglia dei mille miliardi di dollari di valore di mercato, entrando così nel “club del trilione”.

Il titolo del colosso di Redmond ha aperto la giornata di contrattazioni a Wall Street con un +5%. Ha superato i 130,5 dollari, portando la capitalizzazione a 1002 miliardi. Oggi è sopra i 990 miliardi. La reazione degli investitori è dovuta ai risultati di Microsoft nella trimestrale pubblicata il 24 aprile. Nei primi tre mesi del 2019, il gruppo fondato da Bill Gates ha registrato utili netti per 8,8 miliardi di dollari, in rialzo del 19% rispetto allo stesso periodo del 2018. I ricavi sono cresciuti del 14,6%, a 30,6 miliardi. I profitti per azione sono saliti a 1,14 dollari (oltre la stima degli analisti di 1 dollaro). Il valore delle azioni di Microsoft è cresciuto del 41% negli ultimi 12 mesi.

Le ottime performance sono frutto della strategia del Ceo Satya Nadella, che ha puntato sul cloud computing, con la piattaforma Azure, sfidando il leader di settore Amazon. Le attività cloud generano quasi un terzo del fatturato di Microsoft. Ma c’è stato anche un aumento delle vendite del sistema operativo Windows.

«Umiltà, pragmatismo e lungimiranza»: la lezione di Satya Nadella

Satya Nadella, 51 anni, è arrivato al vertice di Microsoft nel 2014, dopo più di 20 anni passati in azienda. L’ha rilanciata, combinando pragmatismo e lungimiranza. Cresciuto in India, da ragazzo ambiva a trovare un impiego in banca. I suoi progetti cambiarono quando il padre gli regalò un computer in kit, con lo stesso processore usato da Bill Gates per Microsoft. Vi abbiamo raccontato la sua storia qui.

Satya Nadella, Ceo di Microsoft, è il capo più apprezzato dai propri dipendenti

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.