Modulari, rotanti, 8K: i televisori del futuro al Ces 2020

0
1914
ces 2020 samsung
Il televisore Samsung The Sero

Anche quest’anno al Ces 2020, a Las Vegas dal 7 al 10 gennaio, tra i prodotti tech più attesi ci sono i televisori del futuro. Dopo lo schermo che si arrotola, presentato da LG nel 2019, le sorprese non mancano nell’edizione 2020 della fiera internazionale dedicata all’elettronica di consumo.

LG presenta otto tv 8K, al momento la più alta risoluzione possibile: due modelli Oled da 77 e 88 pollici e sei Lcd da 65 a 75 pollici. Sony ha svelato un nuovo televisore a “ultra alta definizione”, lo Z8H da 75 o 85 pollici. Anche Samsung lancia il modello Q950TS a 8K, che oltre alla risoluzione, punta sul design: i bordi dello schermo sono ridotti al minimo, quasi impercettibili, occupano solo l’1% della superficie totale. Il televisore è anche in grado di regolare il volume in autonomia, aumentandolo in caso di rumori esterni, come quello di un frullatore o di un aspirapolvere.

L’azienda sudcoreana sorprende Las Vegas anche con altre novità: lo schermo che si assembla come un puzzle e quello che imita gli smartphone, ruotando in verticale. Il primo televisore modulare Samsung era stato presentato già al Ces 2019. Gli schermi MicroLED (da 75, 88, 93, 110 e 150 pollici) si compongono con pannelli che si aggiungono a un telaio e possono arrivare a coprire un’intera parete, fino a 292 pollici. Il modello The Sero invece è pensato per gli amanti dei social. Lo schermo ruota di 180° per permettere agli utenti di avere una migliore visione dei video in verticale, come quelli girati con lo smartphone. Per attivare la rotazione basta connettere il telefono alla tv e ruotare il polso. In Italia sarà disponibile nel 2020.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.