Persona dell’anno 2017: il Time sceglie le “Silence Breakers” del movimento #MeToo

0
1171
persona dell'anno metoo
La copertina del Time

Il settimanale americano le premia le donne che hanno rotto il silenzio e denunciato le molestie subite, creando il movimento #MeToo.

Nella shortlist presentata pochi giorni fa dal settimanale americano Time per il premio “Persona dell’anno 2017” c’erano attivisti, politici, grandi leader, come il presidente Trump, e imprenditori, come il fondatore di Amazon Jeff Bezos. Tra i 10 finalisti, il Time ha scelto le “Silence Breakers”. Sono le donne che hanno rotto il silenzio, denunciando le molestie sessuali subite e trasformando l’hashtag #MeToo in un vero e proprio movimento globale. Premiate «per aver spinto tutti noi a smettere di accettare l’inaccettabile».

Sulla copertina del settimanale appaiono: la raccoglitrice di fragole Isabel Pascual, l’attrice Ashley Judd, tra le donne che hanno denunciato il produttore Hervey Weinstein, l’ingegnere di Uber Susan Fowler, la cantante Taylor Swift, che ha vinto una causa per molestie contro il dj David Mueller, e Adama Iwu, che ha creato il sito We said enough per denunciare gli abusi negli ambienti della politica e del lavoro.

Cinque donne scelte per rappresentare le protagoniste – come si legge nella motivazione – di «una resa dei conti collettiva, nata però, come spesso avviene per i grandi cambiamenti sociali, con atti di coraggio individuali».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here