Ucraina, una raccolta fondi per aiutare chi fugge dalla guerra

2056
ucraina bandiera

«Il conflitto in Ucraina ha innescato un drammatico esodo di persone che, private di tutte le loro sicurezze, spaventate dai bombardamenti, cercano di mettere in salvo se stesse e i loro cari» osserva Giampaolo Silvestri, Segretario generale dell’organizzazione non profit AVSI.

Secondo l’Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati (Unhcr), i profughi ucraini sono già più di 500mila e potrebbero arrivare a 4 milioni. Saranno oltre 7 milioni, secondo le stime dell’Ue. Persone in fuga dalla guerra che avranno bisogno di aiuti concreti e immediati. Per sostenere i primi interventi, AVSI, attiva in Ucraina dal 2014, lancia una campagna di raccolta fondi “Emergenza Ucraina. #HelpUkraine”.

Le donazioni saranno utilizzate per fornire cibo, medicine e supporto psicologico ai rifugiati ucraini.

«Per il legame di prossimità che abbiamo con questo popolo, ora più vulnerabile che mai, stiamo organizzando iniziative di primissima emergenza lungo il confine con Polonia e Romania, grazie alla collaborazione storica che abbiamo con realtà operative in questi Paesi, AVSI Polska e Fundatia» spiega Silvestri. «Ma abbiamo a nostra volta bisogno del raccolta fondi ucrainasostegno di tutti per poter dare accoglienza, riparo, e cibo a chi scappa dalla guerra. Attiviamoci tutti».

Si può donare online con carta di credito, Satispay o con bonifico sul conto di Fondazione AVSI, anche dall’estero. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulla campagna sono pubblicati su https://www.avsi.org/it/campaign/emergenza-ucraina-helpukraine/88/

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteNFT: che cosa hai acquistato?
Prossimo articoloImpact: la rivoluzione per un mondo migliore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.