Valentina Sorgato: “Il mondo dell’innovazione è pieno di opportunità”

0
4474
sorgato smau
Valentina Sorgato, direttore generale di Smau

Appassionata di tecnologia e digitale, globetrotter per lavoro, Valentina Sorgato, 39 anni, una laurea in Economia e due figli, è il volto femminile di Smau.

È tra le 150 donne che sostengono l’innovazione in Italia (classifica StartupItalia). Dirige da anni quello che è diventato il Salone dell’innovazione, affiancando Pierantonio Macola, ideatore del nuovo format e presidente. Con lei, Macola ha trasformato il “vecchio” Smau (nato nel 1964, acronimo per Salone delle macchine e delle attrezzature per ufficio), nell’ombelico italiano di innovazione tecnologica, digital e internazionalizzazione. Non soltanto una fiera con un’unica data, ma un roadshow itinerante e internazionale. Non solo un sito, ma una piattaforma online. Reale e virtuale con una missione comune: favorire l’open innovation, ossia l’incontro tra imprese e innovazione.

Come è nata l’idea

In un momento in cui tutto il mondo stava andando verso il virtuale, Macola e Sorgato hanno intuito che la gente aveva ancora voglia di incontrarsi, conoscersi e ispirarsi. «L’idea del nuovo Smau è nata qualche anno fa. Nel 2001 Pierantonio Macola ha portato in Italia gli hack meeting, eventi rivoluzionari dedicati a tecnologia e talenti. Ha fondato a Padova Webbit, che è diventato un evento cult della rivoluzione digitale di quegli anni. La mia storia professionale nasce qui, con uno stage dopo la laurea. A questi eventi partecipava un sacco di gente, soprattutto quelli che noi chiamavamo “manager in maglietta”. Ci siamo accorti che c’era un mondo business interessato a incontrarsi. Quando nel 2008 siamo stati chiamati a rinnovare lo Smau, siamo partiti proprio da qui. E abbiamo avuto ragione».

Oggi parlano i numeri

Smau riunisce 50mila imprese, 1.000 espositori, ha 400mila contatti profilati, si avvale di 600 relatori indipendenti. È una fiera itinerante, che cresce di anno in anno (9 appuntamenti regionali e 1 nazionale), si apre anche all’estero, con tappe a Berlino e Londra. Coinvolge imprenditori, talenti, startupper, incubatori, acceleratori, università, istituzioni, regioni. Interlocutori che parlano tutti la stessa lingua: quella dell’innovazione. E che Smau scova sul territorio e riunisce.

Italian Valley

Valentina, ogni settimana, viaggia in 4 città diverse, prende 30 treni e 10 aerei al mese. E il ritratto che ci fa del nostro Paese è positivo. «Vediamo un’Italia che si muove, dinamica e che spinge sull’innovazione. Da Nord a Sud, abbiamo trovato e mappato tante Silicon Valley. Le abbiamo trovate in Calabria, in Campania, in Toscana, ovunque. Dappertutto ci sono luoghi innovativi, dove piccoli e grandi player possono contaminarsi e prepararsi al futuro. I nostri talenti hanno un enorme potenziale e piacciono anche all’estero. Abbiamo presentato il nostro mercato delle startup a Berlino, che ha trovato nel nostro Paese idee innovative da sostenere».

«Startupper, lavorate sul team»

A Milano, dal 24 al 26 ottobre, in Fiera Milano City arriva l’appuntamento nazionale. Temi: tecnologie green, economia circolare, industria 4.0, agrifood, sanità, smart community. Visitatori attesi: 30mila. Tra le 250 startup presenti, troveremo storie bellissime. Come quella di Ez Lab, che ha sviluppato una piattaforma al servizio delle aziende agricole. Come Satispay, un team di 30enni che ha realizzato un’App per pagare dal proprio cellulare in negozi convenzionati. E che ha appena chiuso un round da 16 milioni di euro. «Nel mondo dell’innovazione non ci sono pregiudizi, barriere all’ingresso, è il più bel settore in cui si possa lavorare» continua Valentina. «Ai più giovani, consiglio di lavorare sul team. Le persone che lavorano in una startup sono più importanti dell’idea o del mercato».

«Il mio sogno? Che, finito lo Smau, ognuno porti a casa tre cose: molti biglietti da visita, un bagaglio di nuove informazioni e tante idee e ispirazioni per migliorare il proprio business. L’innovazione oggi è l’unica strada per arrivare preparati al futuro e il nostro obiettivo è sensibilizzare su questo tema chi decide all’interno di un’azienda» conclude Valentina. «Spesso è la paura di essere messi fuori gioco che ci fa muovere. Oggi non c’è azienda che non abbia la necessità di rinnovare i suoi processi, di cambiare mentalità, di farsi contaminare dal nuovo. Che comunque è bello e pieno di opportunità».

CI SAREMO ANCHE NOI DI MILLIONAIRE

Allo Smau di Milano ci saremo anche noi. Saremo allo Stand C6. Vieni a trovarci, raccontaci la tua storia e partecipa agli eventi in programma. Il 24 ottobre:

  • ore 13.30, Live Show su Fintech e nuovi canali di accesso al credito
  • ore 14.30, presentazione del libro di Millionaire “Il lavoro? Me lo invento!” (edito da Hoepli)
  • ore 15.00, Live Show sui servizi digitali a beneficio delle comunità smart

Ingresso gratuito per i lettori. Per entrare gratis allo Smau, registrati con il codice promozionale di Millionaire, cliccando qui: http://www.smau.it/invite/mi17/millionaireweb

INFO: www.smau.it

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.