10 cose da sapere per comunicare la propria azienda su LinkedIn

1
3782
linkedin

È il social per creare relazioni b2b e cercare nuovi fornitori, partner, investitori e talenti da inserire in squadra. Come usarlo al meglio? Ecco i consigli di Luca Bozzato, founder di Talent In Acquisition, esperto di comunicazione, marketing e vendita relazionale su LinkedIn.

Costruire relazioni online è un impegno non banale. Soprattutto in Italia, dove preferiamo stringerci la mano e guardarci negli occhi. Ecco 10 strategie per farlo su LinkedIn.

1. 13 milioni di utenti in Italia, quasi 700 milioni nel mondo

Sì, su LinkedIn ci sono le persone che cerchi. In Italia 35 milioni di persone usano i social. Se eliminiamo la fascia dei giovanissimi, stimiamo che 1 utente social su 2, in età lavorativa, ha LinkedIn.

2. Un network che si basa sulla fiducia

Se qualcuno che non conosci ti chiedesse ti presentargli la tua cerchia professionale, lo faresti? Quando chiedi un contatto LinkedIn stai chiedendo accesso a una rete di relazioni, non solo a un profilo. Tienilo a mente: gli utenti LinkedIn si connettono con persone che conoscono, di cui hanno fiducia o che stimano. E custodiscono gelosamente il proprio network.

3. Parti dai tuoi clienti già sul social

L’errore classico di chi si “butta” su LinkedIn è di volere solo nuovi contatti. Perché? È più facile rivendere a clienti già acquisiti. Pensa a LinkedIn come a un social professionale con cui aggiornare tutti i tuoi clienti, contemporaneamente, sui tuoi progetti, novità, sui tuoi casi di successo. In questo modo saranno loro a scriverti chiedendoti di replicare il caso di successo su di loro.

4. Segui sempre la via col maggior ritorno di investimento

Il tuo prossimo cliente sta nel network di un tuo cliente attuale. Così come il tuo prossimo collaboratore sta nella rete di un tuo dipendente attuale. Anziché martellare gli utenti LinkedIn con messaggi inopportuni, sfrutta la ricerca di LinkedIn per farti presentare ai contatti più interessanti dei tuoi contatti.

5. Apri (e cura) la pagina azienda

Per quanto piccola sia la tua attività, apri la pagina azienda. Non c’è nulla di più deleterio per la tua immagine che vedere che non hai una presenza ufficiale sul social di lavoro considerato più serio al mondo.

6. Comunica con costanza

LinkedIn si basa sulla fiducia, e la fiducia richiede tempo. Dedica 10 minuti al giorno a LinkedIn, suddivisi nelle seguenti attività: pubblicare post (2 volte a settimana), commentare sui post dei tuoi clienti (3-4 volte a settimana), condividere articoli interessanti che hai letto online (1 volta a settimana).

7. Personalizza sempre il tuo approccio

No bot, no messaggi preimpostati. Per ottenere risposta, devi dare all’altra persona l’attenzione che merita.

8. L’advertising è tuo amico

È vero che la pubblicità su LinkedIn costa. Ma anche che nessun altro network ti consente di mirare con tale precisione al pubblico b2b che ti interessa.

9. Investi in soluzioni premium

Se intendi seriamente usare LinkedIn per creare nuove relazioni di alto livello con clienti, fornitori, partner e investitori, accendi una licenza Sales Navigator. Per ogni lavoro ci vogliono gli strumenti giusti, ed è impensabile che nel 2020 tu non voglia investire 70 euro al mese per il successo della tua azienda.

10. Usa video e messaggi vocali in chat

Se vuoi sorprendere i tuoi contatti su LinkedIn, manda loro un messaggio vocale o un video in chat anziché una nota di testo. Le risposte ai tuoi messaggi saliranno alle stelle!

di Luca Bozzato

Tratto da Millionaire di dicembre-gennaio 2020.

 

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.